Viene arrestato per aver sfondato l'ufficio postale centrale di Napoli

NAPOLI – Con calci e pugni tenta di entrare nei locali dell’ufficio postale centrale di via Monteoliveto a Napoli. Erano le 21 di ieri sera, l’uomo di 36 anni, con precedenti di polizia specifici, riesce a infrangere la vetrata della porta di ingresso ma viene fermato dalla polizia “Montecalvario”. I poliziotti, dopo averlo bloccato, ed hanno contattato il custode il quale ha riferito che poco prima aveva sentito un forte rumore di vetri infranti e per questo aveva chiamato il 113. V. P. è stato arrestato per il reato di danneggiamento aggravato finalizzato al furto.  Sarà giudicato con rito direttissimo davanti al Giudice Monocratico.