POZZUOLI – Dopo le polemiche e il botta e risposta al “veleno” tra il sindaco di Pozzuoli e il presidente dell’EAV dopo 24 ore arriva il “dietrofront”: l’archeobus non si ferma ed il 14 agosto ripartirà la linea Miseno-Cuma. In “cambio” l’EAV incassa la chiusura del passaggio a livello “Campano” di Pozzuoli, tratto pedonale che sorge di fronte alla villa comunale. A renderlo noto è il “social” presidente Umberto De Gregorio attraverso un post pubblicato sulla sua pagina Facebook. “Ci è stato chiesto un grande sforzo, ad Agosto, e faremo il massimo. -scrive il presidente dell’EAV- Non abbiamo mai pensato a fermare l’archeobus ma ad una breve sospensione per ripartire meglio a settembre. Al Sindaco di Pozzuoli, pacatamente, dico. Le strette di mano per me hanno lo stesso valore di un protocollo d’intesa. Ora è il momento di chiudere il passaggio a livello “Campano”, come concordato un anno fa. Per questioni di sicurezza, di costi e di organico.”

IL PASSAGGIO A LIVELLO – Già nel marzo del 2017 l’EAV provò a chiudere un passaggio a livello a Pozzuoli, il “Serapide”, che prende il nome dal vicino Macellum, ma durante i lavori la Polizia Municipale bloccò i lavori di installazione dei cancelli per la mancanza delle relative autorizzazioni.