Il volantino e il preservativo regalati al "Parco dell'Amore"

POZZUOLI – Nel mare di polemiche che sta accompagnando la chiusura del “Parco dell’Amore”, c’è anche qualcuno favorevole alla disposizione attuata dal Comune di Pozzuoli. Si tratta di due rappresentanti del partito dei Verdi, che diversamente da quanto affermato dal leader del partito Francesco Borrelli e dalla stragrande maggioranza dei cittadini e delle associazioni che in queste ore stanno “urlando” il proprio dissenso, hanno accolto favorevolmente il provvedimento firmato dal segretario generale Matteo Sperandeo.

FAVOREVOLI AL PROVVEDIMENTO –  «I Verdi Ecologisti sono per il rispetto delle norme urbanistiche – affermano i responsabili regionali dei Verdi Ecologisti Carmine Attanasio e Vincenzo Peretti. – La vicenda del parco dell’amore della “Solfatara” ci trova vicino al provvedimento del segretario generale del Comune puteolano che bene ha fatto a sottoscrivere l’ordinanza di chiusura in mancanza della richiesta di cambio di destinazione d’uso da agricolo ad altre attività. Non entrando nel merito della necessità dell’allestimento di “parchi dell’amore”, di cui si sente la necessità e se ne parla da oltre vent’anni, affermano i due ambientalisti, riteniamo assurdo ideologicamente che qualche ecologista possa “sponsorizzare” una tale “attività” in campi a destinazione agricola considerato che le stesse sarebbero invase quotidianamente da centinaia di auto inquinanti violando tra l’altro anche i vincoli paesaggistici e ambientali».