BACOLI – Mancano pochi giorni alla nomina del nuovo Cda del Centro Ittico Campano. Lunedì dovrebbe essere quello giusto per la ricomposizione del trio che guiderà la partecipata comunale per i prossimi tre anni.

Il Centro Ittico Campano

ATTESA LA RIUNIONE DI MAGGIORANZA –  Si terrà venerdì e in quell’assise si decideranno i nomi che verranno proposti lunedì nel Cda. Tante le figure sul taccuino del primo cittadino Ermanno Schiano che ha iniziato le consultazioni sulle viarie disponibilità.

I PAPABILI – Sono tanti i nomi che circolano negli ultimi giorni. Il più gettonato sembrerebbe essere quello di Michele Cimmarotta, assessore dimissionario della penultima Giunta Iannuzzi, il quale pare non avrebbe gradito molto la proposta. C’è chi parla di un possibile dietrofront di Daniele Perna che potrebbe ritornare al proprio posto.

Il sindaco Schiano pare stia mettendo in campo tutte le proprie forze per far tornare sui suoi passi il presidente dimissionario. Ma nelle ultime ore un’indiscrezione clamorosa si starebbe facendo strada negli ambienti comunali. Il nome dell’ultim’ora sarebbe quello di Antonio Carannante, detto “Caraone”, consigliere comunale del Pdl che avrebbe chiesto ufficialmente al primo cittadino la poltrona di guida del Cic. Questa soluzione  però pare non aver trovato ampi consensi all’interno della maggioranza. Una figura esterna al consiglio comunale sembrerebbe essere la soluzione più gradita dai componenti dell’amministrazione.

ENZO LUCCI
[email protected]