Il furto è stato messo a segno ai danni del deposito comunale nel Rione Toiano

MESSAGGIO:
Egregio direttore, vorrei sottoporre alla Sua attenzione nonchè a quella dei lettori alcune questioni inerenti lo stato delle strade cittadine e relative pertinenze. In occasione della presentazione dei progetti relativi al programma P.I.U. Europa, la presente Amministrazione si impegnò a procedere alla manutenzione delle strade della Città per un totale di circa 8 Km.; forse problemi tecnici rendono al momento non attuabile quell’intervento, di cui però gli automobilisti e non solo avvertono la necessità (è da aggiungere che 8 Km. sarebbero da intendersi come un inizio incoraggiante, per poi provvedere al resto). Inoltre vorrei segnalare che in tanti tratti manca, o è presente in maniera inadeguata, la segnaletica verticale ma principalmente quella orizzontale. Per finire una curiosità: per quale motivo in alcune strade cittadine su di un lato si è provveduto a rifare i marciapiede anche in maniera esteticamente gradevole, mentre sul lato opposto lo si è lasciato come prima, ovvero quasi a livello stradale oppure inesistente? Un esempio concreto lo si ha in
via Solfatara, dove in più punti un marciapiede ben fatto è garanzia di sicurezza per i pedoni nonchè dissuasore per i tanti che li ritengono adibiti alla sosta delle auto; mentre dove il marciapiede manca, anche in punti delicati come il Santuario o l’Istituto alberghiero, si moltiplicano le situazioni di pericolo anche estremo. Disinteressato ad una risposta epistolare da parte di chi deve amministrativamente intervenire, attendo immediati riscontri pratici.
Grazie!

 

Antonio