La firma del documento da parte di Vincenzo Figliolia

POZZUOLI – «Abbiamo appreso dal capogabinetto della Prefettura che è stato il governatore Caldoro insieme al commissario straordinario Vardè a chiedere in una nota del 10 aprile scorso, dunque a campagna elettorale già in corso da oltre una settimana, di convocare il comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza per avviare i carotaggi per il Castagnaro – ha dichiarato ieri sera il leader del centrosinistra Vincenzo Figliolia –  Una nota di Caldoro nel bel mezzo della campagna elettorale da cui nascono tanti interrogativi. Dunque l’interlocutore del comitato antidiscarica non è il prefetto bensì il governatore della Regione Stefano Caldoro e il commissario straordinario Tino Vardè che hanno il potere di bloccare l’iter amministrativo per la individuazione della discarica del Castagnaro.

SCELTA SCELLERATA –  Ancora una volta – prosegue Figliolia –   il centrodestra da Roma, passando per Regione e Provincia è responsabile politico di queste scellerate scelte ai danni di Pozzuoli e dell’intero territorio dei Campi Flegrei. Quello stesso governatore Caldoro che i due candidati sindaco di centrodestra Monaco e Fenocchio hanno tirato per la giacca per la loro campagna elettorale e hanno litigato tra di loro per avere il suo appoggio. Caldoro, tra  l’altro, è atteso a Pozzuoli domenica a sostegno di Filippo Monaco. Io, invece, ho chiesto ai segretari provinciale e regionale del Pd, Orlando e Amendola, la convocazione urgente di una riunione per domani mattina alle 12 nella sede provinciale del Pd con tutti i parlamentari democratici per attivare ogni procedura prevista dalla legge per bloccare la discarica del Castagnaro».