Il barbecue con vista sugli scavi di Pompei

POMPEI –  Carne e pesce alla brace con vista sugli scavi di Pompei, cucinati con barbecue in mattoni completamente abusivo. A fare la scoperta gli agenti del commissariato di Polizia Pompei, collaborati dalla Polizia Locale e da tecnici del UTC del comune di Pompei poco dopo le 11 di ieri mattina hanno effettuato dei mirati controlli di contrasto all’’abusivismo edilizio, in particolar modo nell’’area immediatamente circostante gli scavi archeologici di Pompei. Il controllo è stato effettuato in via Vicinale Giuliana, presso un fabbricato occupato da un nucleo familiare di un cittadino 42enne italiano di etnia rom.

I SEQUESTRI –  Nel corso del controllo venivano rilevati e sequestrati un manufatto terraneo in ampliamento al corpo di fabbrica delle dimensioni di 2 metri x 3 metri e di altezza pari a 2,3 metri composto da muratura in blocchi in uso a lavanderia; un barbecue delle dimensioni di metri 2 x 1, composto da struttura in muratura, allo stato ultimato ed in uso con “vista” sugli scavi archeologici; ed infine una rampa di scale, con gradini di collegamento antistante il fabbricato principale, ultimata ed in uso. Constatati gli abusi, i poliziotti hanno provveduto al sequestro delle opere edili in quanto realizzate senza essere in possesso di alcun titolo, ed affidate in giudiziale custodia all’’uomo.