L'avviso affisso quest'oggi nella stazione dei Cappuccini

CAMPI FLEGREI – Una vera e propria odissea quella a cui sono andati incontro nella giornata di oggi gli utenti della ferrovia Cumana, gestita dalla holding regionale dei trasporti EAV. Infatti a partire dalle prime ore del pomeriggio, la circolazione ferroviaria sulla tratta Montesanto-Torregaveta ha subito bruschi stop imputabili, secondo quanto riferito dall’azienda, in un primo momento all’indisponibilità di materiale rotabile a sufficienza e poi ad un improvviso sciopero inscenato dagli addetti ai passaggi a livello della società Sacom, subentrata negli scorsi mesi alla ditta “Florida 2000” e che per conto di EAV si occupa del servizio di manutenzione delle stazioni oltre che della gestione di alcuni passaggi a livello.

PASSEGGERI NON INFORMATI – Ancora  una volta l’EAV, ex Sepsa, pecca di cattiva comunicazione nei confronti dei suoi utenti. Infatti sono state molte le persone che recatesi in stazione, hanno dovuto attendere anche fino a 2 ore, prima di avere delucidazioni sui problemi insistenti sulla linea ferroviaria. Per i passeggeri i problemi maggiori si sono riscontrati in corrispondenza delle località balneari di Lucrino, Fusaro e Torregaveta stante l’assenza in loco, complice anche lo sciopero dell’EavBus, di mezzi di trasporto alternativi. Per supplire ai problemi insistenti sul resto della tratta, da Arco Felice a Montesanto, sono stati diversi gli utenti che hanno utilizzato gli autobus della CTP e la linea 2 della metropolitana.

 GENNARO VOLPE