POZZUOLI – Venerdì andrà in scena a Pozzuoli la “Marcia per la Legalità”. La manifestazione andrà in scena nel quartiere di Monterusciello, teatro di una escalation di criminalità tra la fine di agosto e l’inizio di dicembre. Una lunga scia di episodi caratterizzata da gambizzazioni, stese, agguati e minacce ai commercianti soprattutto di Monterusciello e Licola Mare, conclusasi con un blitz dei carabinieri il 24 dicembre con la cattura di un boss emergente. “Il silenzio uccide più dell’illegalità” è lo slogan che accompagnerà i partecipanti per le strade del quartiere, storicamente una delle roccaforti (insieme a Licola e Rione Toiano) di clan e gruppi criminali che da decenni si susseguono nel controllo delle attività illecite. All’evento parteciperanno gli studenti degli istituti superiori della città di Pozzuoli, insegnanti e delegazioni di alunni delle scuole primarie e secondarie, associazioni, comitati cittadini e la società civile. La marcia partirà da via De Curtis per proseguire poi verso, via Marotta, via Nicolini, via Serao, via Parini, via Pirandello per poi fare ritorno nuovamente in via De Curtis.