NAPOLI – Partita vietata ai cardiopatici quest’oggi allo stadio Vallefuoco dove l’Afro Napoli e la Sibilla sono scese in campo con un unico obiettivo, vincere e cercare di fare bottino pieno. Per la Sibilla era indispensabile portare a casa i tre punti per continuare la scia positiva di risultati in vista delle ultime due giornate di campionato e mettere così una seriA ipoteca sulla promozione alla categoria superiore.

LA GARA – Partita non facile che inizia subito in salita per i ragazzi di mister de Stefano dove a partire dal 2′ l’Afro Napoli inizia ad attaccare con Sica ma è brava la difesa a far muro. Ma ecco che al 7′ si fa vedere Cariello che di mancino tenta il tiro ma la palla termina di poco a lato e dopo appena 3′ è ancora lo stesso Sica a farsi vedere nella metà campo sibillina, assist per Cariello che per poco non va in porta. Si mostra anche la Sibilla al 12′ con Serino palla lunga per Lepre che dalla fascia tenta il tiro ma è bravo Giordano (esordio per lui con l’Afro Napoli quest’oggi) a dire di no. Al 13′ arriva la doccia fredda per la Sibilla con Iodice che su assist di Capone dalla destra del portiere porta la squadra casalinga in vantaggio. I ragazzi di mister Di Stefano non ci stanno e dopo appena un minuto arriva l’atterramento netto in area su Lepre ed il signor Liotta fischia il penalty. Sul dischetto si presenta bomber Mazzeo, autore di un’ottima prestazione, che riporta la situazione in parità. La Sibilla inizia a macinare gioco ed infatti al 17′ c’è un’ottima azione di Lepre che dalla fascia sinistra cross per Mazzeo che va in rete con un gran sinistro ed arriva così il momentaneo vantaggio della squadra ospite.  Al 30′ è Capone per l’Afro Napoli che tenta di riagguantare il risultato ma la palla termina di pochissimo a lato. Al 44′ è ancora la squadra casalinga ad attaccare con Suleman mischia in area ma nulla di fatto. Termina così la prima frazione di gioco con le due squadre che si son mostrate fin dai primi minuti a viso aperto, ma il bello deve ancora venire.

LA RIPRESA – Saranno infattI i secondi 45′ a regalare davvero tante emozioni e tanti brividi fino ai minuti di recupero. Ma andiamo piano al 2′ della ripresa è Cariello che tenta di recuperare su punizione ma spara altissimo. Al 9′ è Cifani che attacca per la Sibilla con un tiro a giro davvero difficile ma purtroppo la palla termina di poco alta. Botta e risposta dell’Afro al 14′ brivido in area ma un ottimo Esperimento salva la palla sulla linea di porta, la squadra casalinga inizia a produrre diverse azioni pericolose da parte di Palumbo ma è bravo l’estremo difensore Pietrangeli classe 1998. Palumbo non si arrende vuole il gol ed ecco che al 34′ con un ottimo tiro dalla fascia sinistra spiazza l’estremo difensore. Scoppia la gioia dell’Afro Napoli e dei poco o più dei 100 tifosi presenti sugli spalti che mai avrebbero potuto immaginare una Sibilla inarrestabile negli ultimi 10′ di gioco. La posta in palio era troppo alta e tutti compresi i neo entrati hanno mostrato una forte grinta e personalità, spicca infatti quella del rifinitore Solano che crossa per Mazzeo che sul secondo palo spiazza Giordano e regala così i tre punti alla sua squadra.

Tabellino
Afro Napoli-Bacoli Sibilla1925:

Afro Napoli:  Giordano, Severino (18’st Palumbo), Capone (23’st Romero), Alieu Badare Mybe, Cozzolino, Velotti, Iodice, Cariello, Sica (40’st Flora), Spilabotte, Suleman All.: Montervino

Bacoli Sibilla 1925: Pietrangeli, Carezza, Esperimento, Carannante (40’st Solano), Punziano, Serino (17’st Massa), Lepre, Cinque, Cifani (22’st Coppola), Mazzeo, Germoglio. All.: De Stefano

Terna arbitrale:
Arbitro: Liotta (Castellammare di Stabia)
Assistente: Casillo (Nola)
Assistente: Angelillo (Nola)