POZZUOLI – Il Campania di De Micco e Pozzuoli, c’eravamo lasciati con ammiccamenti estivi che poi non non si sono trasformati in nulla di completo, De Micco ed il Campania sono rimasti al “Dietro la Vigna “ di Piscinola e Pozzuoli e rimasta ancora senza palcoscenici calcistici di rilievo.
SETTE MESI DOPO – A distanza di sette mesi si ricomincia a parlare di uno spostamento del Campania in terra flegrea. Domenica dopo la gara con il Martina il presidente De Micco ha dichiarato alle televisioni locali, che la partita con il Martina sarebbe stata l’ultima al “Dietro la Vigna”, una dichiarazione a caldo da prendere sempre con le molle. A questo punto si è aperto il solito vespaio di notizie, che ora per ora si sono fatte sempre più insistenti che vedrebbero il Campania a Pozzuoli già il prossimo 4 marzo per la gara contro il Brindisi (dal Campania fanno sapere che per ora il campo designato resta Piscinola). Cosa che sarebbe annunciata in una conferenza stampa presso un noto complesso per ricevimenti di Pozzuoli, addirittura prevista già nella giornata di domani (cosa smentita).
L’UFFICIO STAMPA FRENA – Abbiamo provato ad avere maggiori chiarimenti attraverso l’ufficio stampa del Campania che ci ha risposto, senza confermare nulla ma lasciando aperta più di una porta a Pozzuoli “La priorità del Campania è restare a Napoli. Poi ovviamente qualora non dovesse esserci la possibilità di restare nel capoluogo ci sono trattative (sondaggi) in corso con le piazze di Frattamaggiore e Pozzuoli, gradite al presidente che ripeto ha come priorità quella di restare a Napoli. Domani il Campania (al momento) non ha in calendario di partecipare ad alcuna conferenza stampa.” . Una cosa pare certa domani difficilmente ci sarà alcuna conferenza a Pozzuoli, probabile che nelle prossime la situazione possa delinearsi più chiaramente, De Micco ha una squadra di valore, Pozzuoli uno stadio ed una piazza importante due interessi che potrebbero sposarsi ma non è detto ce ciò accada. Piedi di piombo della società che non nega le trattative (sondaggi) con Pozzuoli ma non da nulla per scontato, certo che nelle prossime ora si saprà qualcosa di più preciso. Resta da capire se De Micco cerca un “passaggio” fino a fine stagione o un progetto stabile dove integrarsi. Magari il Campania potrebbe dare un chiaro segnale (se mai dovesse giocare questo scorcio di campionato a Pozzuoli) cambiando la denominazione societaria entro il 30 giugno, come previsto dalle norme federali.   Per ora molte voci e poche certezze, Pozzuoli sta alla finestra

AG