L'esultanza di Letizia al primo gol con la maglia granata

POZZUOLI – Era maggio dello scorso anno quando in città si vociferava del passaggio dell’Internapoli di Di Marino a Pozzuoli, a salvezza ottenuto dagli allori azzurri le voci diventarono sempre più insistenti fino alla conferenza di presentazione d giugno a Palazzo Toledo. Oggi a salvezza ottenuta è tempo di bilanci per la Puteolana 1902. Sul campo il protagonista numero uno della stagione granata è stato senza dubbio Tony Letizia, che al suo primo anno di serie D ha sorpreso tutti con le 18 reti segnate e giocate da funambolo che hanno infiammato il Conte come non succedeva da anni.

TONY LETIZIA «Già al momento della mia prima rete, in casa contro il Nardò, ringrazio il presidente per la grande occasione concessami ed oggi voglio rinnovare quel grazie. Il mio obiettivo era segnare 15 gol, ne ho fatti di più e non che essere super felice di ciò. Passare dall’Eccellenza giocata con il Montecorvino Rovella a Pozzuoli è stata un’emozione stupenda che non dimenticherò mai. A Pozzuoli sono stato benissimo ed il mio obiettivo è quello di restare, ma non dipende solo da me! Quest’anno ho variato i partner di attacco mi sono trovato bene un po’ con tutti ma a me piace giocare di più con una punta di peso che crei spazio. Se non dovessi restare a Pozzuoli spero di trovare lo stesso calore e ricevere lo stesso affetto che ho ricevuto qui. La Lega Pro? Beh il doppio salto in due anni sarebbe davvero un sogno, poi il prossimo anno ci sarà la riforma dei campionati e potrei trovarmi ad un passo dalla serie B!»

ANGELO GRECO