Lo stadio Tony Chiovato

BACOLI SIBILLA FLEGREA: Alcolino, Piccolo (35’ st Esposito), Di Domenico (38’ pt Alterio), Di Napoli, Russo, Viglietti, Poziello, G. Costagliola, Giglio, Tufano, Sabatino (21’ st Bonifacio). A disp. E. Costagliola, Ventre, Infimo, Valentino. All. Carannante

ATL. BOVILLE E.: Stancampiano, Frioni, Sardellitti (23’ st Forte), Carfora (31’ st Sordilli), Taglialatela, Ciafrei, Dall’Armi, Mineo, Farrugia, Baglione (1’ st Cerroni), Iozzi. A disp. Reho, Grilletti, Rossi, Lisi. All. Perilli

ARBITRO: Velardi di Bari

RETI: 20’ pt Giglio, 26’ st Farrugia

NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti: Giglio (BSF), Taglialatela e Mineo (ABE). Angoli: 3-3. Rec.: 4’ pt e 4’ st.

BACOLI –  Comincia con un pareggio il 2012 della Bacoli Sibilla Flegrea. Un risultato che, se poco cambia in termini di classifica, rappresenta comunque il settimo utile consecutivo per la formazione allenata da mister Carannante. Contro una diretta concorrente per la salvezza, la squadra flegrea scende in campo determinata a vincere e prende da subito in mano le redini dell’incontro. L’occasione più ghiotta capita al 19’ sui piedi del giovane Sabatino che, prima si fa respingere la conclusione dall’esperto Stancampiano, poi sulla ribattuta spedisce la sfera di poco a lato. Un minuto più tardi i padroni di casa passano in vantaggio. Azione di Tufano sulla sinistra e cross al centro per Giglio che non sbaglia e insacca la rete del momentaneo 1 a 0. Il Boville prova a reagire e appena due minuti dopo sfiora il pari con un pallonetto di Farrugia ma, a portiere battuto, è provvidenziale l’intervento di Viglietti che, proprio sulla linea, evita la segnatura. Al 36’ ancora Boville in attacco con Iozzi che reclama il calcio di rigore per un intervento di Russo ma l’arbitro lascia proseguire l’azione. Nei minuti finali il capitano Poziello ci prova su punizione ma la sfera viene ribattuta, poi al 38’ mister Carannante è costretto a sostituire Di Domenico che accusa un leggero infortunio. Al suo posto entra Alterio.

NELLA RIPRESA  la squadra di casa prova subito a chiudere i conti e già al 1’ Giglio coglie incredibilmente il palo con una conclusione a volo, poi sulla ribattuta ci prova Costagliola dal limite ma Stancampiano neutralizza la minaccia. All’8’ su angolo di Tufano, il tiro di Sabatino viene bloccato dall’estremo difensore rossoblù. Al 16’ è la volta del difensore Russo che batte un calcio di punizione da fuori area ma anche stavolta è provvidenziale l’intervento di Stancampiano che vola a deviare in calcio d’angolo. Poi, complice un leggero calo della formazione di casa, e l’attacco avversario composto da ben cinque uomini, la squadra allenata da mister Perilli alza il proprio baricentro e comincia a rendersi pericolosa. Ed ecco che al 26’ arriva la rete del pareggio, opera di Farrugia su azione di calcio d’angolo.