Corrado Sorrentino, tecnico della Puteolana

SORRENTINO – Una vittoria importante per la classifica ed il morale quella conquistata, dopo tre sconfitte consecutive, dai granata di mister Sorrentino nel derby con il Campania. «Questa vittoria rappresenta un’iniezione di fiducia molto importante, perché eravamo in una situazione di classifica abbastanza precaria, dopo le sconfitte subite nelle ultime tre partite. Oggi siamo stati bravi a capitalizzare le occasioni avute, anche se – continua Sorrentino – partita non c’è stata, a dimostrazione di ciò il risultato di tre a zero già alla fine del primo tempo, con Ciccarelli che, eccezion fatta per il rigore respinto, non è stato mai particolarmente impegnato. Contro una squadra che ha una delle migliori difese del campionato e che non subiva gol da diverse partite – sottolinea Sorrentino – fare tre gol in un solo tempo, significa dare il giusto merito a tutti i giocatori». Esordio positivo per il neo-acquisto Luca Borrelli, che dal punto di vista tattico, per i movimenti fatti vedere, ha dato ciò che mancava nelle ultime partite. Di ciò ne ha beneficiato soprattutto Letizia, che ha potuto destreggiarsi meglio sul fronte d’attacco e liberarsi più facilmente per le conclusioni. «Borrelli da peso, sostanza ed esperienza al nostro attacco. Questa era una cosa che chiedevo dall’inizio del campionato, in modo tale da poter liberare gli spazi giusti per gli inserimenti di Napolitano, Lepre e Letizia». Sul fronte calciomercato, dopo l’acquisto del puntero Borrelli, mister Sorrentino si aspetta qualche nuovo arrivo al fine di poter completare la rosa attuale. «Prima che arrivasse Borrelli, avevo chiesto alla società tre rinforzi, uno per reparto, che fossero dotati di un certo peso e qualità. Inoltre bisognerebbe ampliare quello che è il nostro parco under, anche se data la situazione economica so che non sarà facile ma il presidente Di Marino è sempre pronto ad estrarre il coniglio dal cilindro». Importanti ai fini della salvezza le prossime due gare, che vedranno impegnata la Puteolana con il Grottaglie in trasferta e il Brindisi al Conte, nella giornata che precederà le festività natalizie. «Saranno due partite bruttissime, basti pensare che domenica scorsa il Grottaglie ha rifilato quattro gol al Foggia. Con la vittoria di oggi abbiamo bisogno ancora di almeno otto vittorie, che potrebbero essere fondamentali per raggiungere quella che è la quota salvezza» conclude un soddisfatto Corrado Sorrentino.

Giovanni De Micco, presidente del Ctl Campania

DE MICCO – Il Campania di mister Rosario Campania e del presidente Giovanni De Micco, arresta a Pozzuoli la sua striscia positiva, fatta di sette risultati utili consecutivi. «Ci può stare, sapevamo che sarebbe stata una partita difficile – afferma il presidente De Micco – ciò che ci dispiace e che nelle quattro gare perse fuori casa, abbiamo sempre terminato con l’uomo in meno. Bisogna fare comunque i complimenti a Letizia e alla gara che ha disputato, essendo stato determinate sotto tutti gli aspetti». Campania che come detto ha giocato la gran parte della partita in inferiorità numerica, dopo il fallo da ultimo uomo commesso dall’ex granata Giovanni Baratto ai danni di bomber Letizia a cui si aggiunge il rigore sbagliato da Lopetrone negli istanti immediatamente successivi il vantaggio granata. Ma a tal riguardo De Micco non cerca alibi. «Abbiamo affrontato la gara con un po’ troppa leggerezza, occorreva avere un altro tipo di grinta e intensità. Bisogna comunque dare il giusto merito alla Puteolana per la grande gara che ha svolto. Ora occorre solo rimboccarci le maniche ed in questo compito il mio allenatore è abbastanza avvezzo». Nell’ultimo anno il Campania del presidente De Micco è stato accostato più volte alla piazza puteolana, per poi trovare una casa degna del suo nome nello stadio Collana del Vomero. «Pozzuoli è storia. La serie D è il minimo che possa meritare questa gente, a cui faccio i miei auguri. Sono in ottime mani con il vice-presidente Righetti e il presidente Franco Di Marino e attraverso il loro supporto a Pozzuoli si potrà creare sicuramente qualcosa di importante a livello professionistico e spero per loro il prima possibile».

Antonio Letizia, autore di una doppietta

LETIZIA – Mattatore dell’incontro Antonio Letizia, che con due gol di pregevole fattura festeggia quota cento gol in carriera e l’arrivo in doppia cifra nel campionato in corso. «L’obiettivo che mi sono prefissato ad inizio campionato era quello di giungere a quindici gol ma se fossero di più, ancora meglio. Questa di oggi era la partita giusta per riprenderci dato che venivamo da tre partite senza punti, essendo inoltre il Campania una nostra diretta concorrente per la salvezza. Domenica prossima affronteremo il Grottaglie, con la voglia di conquistare altri punti». Concorde con mister Sorrentino, anche Letizia giudica buona la prima prova con la casacca granata di Borrelli. «Mi trovo abbastanza bene, mi fa correre di meno e ciò mi permette quindi di vedere meglio la porta”. Ultima battuta, circa le voci che vorrebbero su Letizia un interessamento del Foggia di Pasquale Padalino. «Sono contento ma alla fine sono solo voci, anzi ringrazio la Puteolana per avermi fatto disputare il campionato di serie D, dato che lo scorso anno giocavo in quello di Eccellenza».

GENNARO VOLPE