Vice presdente Roberto Righetti

POZZUOLI – Di Marino e Righetti hanno mantenuto gli impegni, riportando il titolo a Pozzuoli e cambiando la denominazione nei tempi giusti. Anche l’amministrazione nelle persone del Sindaco e dell’assessore allo sport hanno svolto impeccabilmente il loro ruolo: ora tocca alla città rispondere in maniera concreta. In quest’ottica si è svolto venerdì sera in un bar in Piazza della Repubblica un incontro interlocutorio tra la dirigenza della Puteolana 1902 (c’erano sia Di Marino che Righetti) e i rappresentanti dello storico club “Cuore Granata”, oggi dedicato a Franco Serrapica. Tema della discussione il rapporto tra la società ed i tifosi; un incontro che è servito anche agli storici tifosi per conoscere meglio il presidente di Marino.

I PICCOLI PASSI – Il presidente ha nuovamente ribadito la filosofia dei piccoli passi per costruire un progetto vincente e duraturo. I tifosi dal canto loro hanno mostrato interesse e fiducia quasi incondizionata verso la nuova società vedendo di buon grado anche la volontà di aprire presto la sede della società in piazza. Anche nell’incontro con i tifosi Di Marino ha predicato la logica dei piccoli passi che ha permesso ad un realtà di quartiere di partire dalla II categoria ed arrivare fino alla serie D.

MERCATO – Fiducia dunque nella giovane rosa dell’Internapoli dello scorso anno. Ai giocatori attualmente in organico si dovranno aggiungere innesti di qualità che faranno fare il salto di qualità alla rosa, una salvezza tranquilla e chissà qualcosina in più. Uno dei nomi della vecchia rosa su cui il presidente punta ad occhi chiusi è Napolitano, ex Sibilla e Pianura, un gioiello come under negli anni passati che in casa Internapoli ha trovato nuova vita. Lo scorso anno da centrocampista offensivo ha siglato ben 12 reti e da lui Di Marino e mister Sorrentino vogliono ripartire. Il calciatore pare essere molto grato al presidente tanto da rinunciare una sontuosa offerta arrivate nelle scorse settimane. Attualmente Sorrentino è in vacanza e il mercato si muove senza accelerazioni. Ma nelle prossime ore potrebbero esserci le prime ufficializzazioni. Rainone pare vicinissimo, anche Terracciano è un nome caldo per la difesa anche se la non perfetta condizione fisica del difensore puteolano sta raffreddando un po’ i granata. Per il centrocampo occhi sempre puntati sul jolly Paolo Sardo mentre per l’attacco il sogno di Di Marino resta Luigi Artiaco, ma c’è da vincere la voglia del giocatore di restare in Puglia. Il nome nuovo delle ultime ore è Carlo Fiore, terzino sinistro puteolano doc, con un passato nella primavera del Napoli, con Il Neapolis in C e D e con la Rossanese.

SI GIOCHERA’ DI SABATO – Pare certo ormai che almeno per il primo anno le gare interne si giocheranno di sabato per cercare di sconfiggere così la concorrenza domenicale delle pay tv. Si pensa anche a qualche match in notturna come la partita di Coppa Italia e l’amichevole di presentazione della squadra. Work in progress quindi, lavori che però hanno un progetto chiaro alle spalle, fare le cose bene, un passo alla volta per un progetto sano e duraturo.

REDAZIONE SPORTIVA