Tony Letizia, il bomber oggi ha steso la difesa del Campania( Foto Roberta Altieri)

POZZUOLI – L’uragano Letizia si abbatte sul CTL Campania ed in un solo tempo la Puteolana si mette alla spalle le tre sconfitte consecutive e ricomincia la marcia verso la salvezza. Nessuna sorpresa in casa granata con Sorrentino che getta nella mischia dal primo minuto Borrelli. La presenza di una punta di peso si sente ed i granata iniziano a macinare gioco tenendo in costante pressione la difesa del Campania.

25’ DI SPETTACOLO – Al 14’ arriva il vantaggio granata Letizia scambia ottimamente con Borrelli, arresto e tiro dai 23 metri tutto il piede destro la palla incoccia il palo e termina in rete per un gol capolavoro. Passa solo un minuto ed il CTL Campania potrebbe subito impattare. Di Mase atterra ingenuamente un avanti avversario per l’arbitro è rigore. Ma Ciccarelli si erge a protagonista neutralizzando il tentativo di Lopetrone. Sarà questo l’unico tentativo “bianco” di tutta la gara. Scampato il pericolo i granata riprendono subito in mano la gara continuando a macinare gioco, sebbene gli uomini di Sorrentino non arrivino mai alla conclusione si ha l’impressione che i granata possano passare da un momento all’altro. Al 40’ la svolta della gara, Borrelli apre egregiamente per Letizia che si invola verso la porta avversaria e Baratto lo atterra, per l’arbitro è chiara occasione da rete ed il Campania resta in 10. Due minuti ed arriva il raddoppio granata, ancora Borrelli a fare spazio ed imbeccare Letizia che da posizione angolata impegna severamente Vigliotti, sulla respinta arriva Napolitano che da centro area raddoppia. Altri due minuti e Letizia completa il suo capolavoro, prende palla da posizione angolatissima ed inventa un pallonetto strepitoso, gol straordinario come la capriola volante dedicata ai tifosi per festeggiare Il suo centesimo gol in carriera. Il secondo tempo è solo accademia, con le due squadre che abbassano i ritmi senza mai sfidarsi realmente.

IL MIGLIORE – Tony Letizia oggi è stato devastante, due gol , la conclusione sulla quale nasce la rete di Napolitano e l’espulsione procurata ben raccontano il suo primo tempo da fenomeno puro. Non può però non essere preso in considerazione Ciccarelli, che dopo solo un minuti dal vantaggio ha neutralizzato il rigore che avrebbe potuto cambiare la storia del match. Domenica si va a Grottaglie in uno scontro salvezza tutto da gustare, dopo di che nel’ultima di andata verrà il Brindisi, oggi la Puteolana ha gli stessi punti con i quali l’Internapoli ha chiuso l’andata, è possibile fare ancora meglio dello scorso anno.

ANGELO GRECO