Tommaso Manzo, capitano e stella induscussa della Sibilla, anche lui ha avuto il ben servito

BACOLI – Era nell’aria già da un po’ di tempo ma ora è ufficiale: la Sibilla Flegrea Bacoli svincola tutti i suoi big. A partire dal capitano e stella indiscussa dei bacolesi Tommaso Manzo tutti i giocatori di spessore sono liberi di trovarsi una nuova squadra. La rivoluzione è dettata dal cambio di obiettivi che il disastroso inizio di stagione ha comportato.

UNA STAGIONE BALORDA – Una stagione iniziata con ambizioni di promozione per i bacolesi, ma che con il passare delle giornate e delle sconfitte piano piano di è trasformata in un incubo. La Sibilla attualmente è relegata all’ultimo posto ad otto punti, in coabitazione con il Boville ed il Sant’Elia. Le “stelle” non servono per raggiungere la salvezza avrà pensato la dirigenza che ha così deciso di dare in ben servito ai suoi nove giocatori più rappresentativi. Bisognerà capire se la società, come pare, intenda tornare sul mercato e allestire una squadra ad hoc per la salvezza, o se si andrà verso il baratro della retrocessione.

DUE ANNI FA IL RIPESCAGGIO – La Sibilla Flegrea Bacoli due anni fa retrocedette sul campo in eccellenza per essere poi ripescata, lo scorso anno con un campionato altalenante non si è riusciti a raggiungere la sperata promozione che era l’obiettivo primario per questa stagione. Comunque vadano le cose pare che siamo di fronte ad un ridimensionamento serio del progetto Sibilla, non solo in chiave stagione in corso ma anche in chiave futura.

RIDIMENSIONAMENTO DEL PROGETTO? – Infatti la scelta di dare il ben servito ai 9 giocatori più forti lascia preludere che se si dovesse arrivare alla salvezza, poi difficile che il prossimo anno di possa allestire un progetto di vertice. I giocatori a cui la Sibilla ha sciolto il contratto sono: Luca Arena, Ciro Simonetti, Marco Conte, Enzo De Rosa, Tommaso Manzo, Maurizio Maraucci, Flavio Marzullo, Pasquale Rainone, Salvatore Sibilli.

AG