Ciccarelli oggi pronto l'unica volta che è stato chiamato in causa

POZZUOLI – Non arriva la sperata a vittoria a chiudere il 2012, contro il Brindisi la Puteolana non va oltre lo 0 – 0. Lo spettacolo messo in campo della due compagini in lotta per la salvezza. Sorrentino deve fare a meno di Letizia e Conte e schiera un Sabia e Scognamiglio centrali di centrocampo i soliti Napolitano e Lepre a presidiare le fasce e Murolo a fare coppia con Borrelli davanti. La gara è decisamente noiosa con nessuno spunto da una parte dell’altra. Per i granata è solo Borrelli a creare qualche azione pericolosa.

ESPULSO SCOGNAMIGLIO – Nella ripresa i granata provano a partire forte ma dopo soli 7′ il colpo di scena che non ti aspetti, Scognamiglio colpisce un avversario a palla lontana e l’arbitro dopo essersi consultato con l’assistente lo caccia, lasciando così i padroni di casa in 10. A questo punti ci si aspetta che il Brindisi prenda in mano le retini del gioco, ma invece i pugliese si accontentano di amministrare la gara. Sorrentino di protegge e mette dentro Loiacono per Murolo. Dopo soli due minuti i granata hanno l’occasione per passare con grande piazzato di Napolitano che l’estremo brindisino devia in angolo. La gara procede a ritmi lenti senza particolare sussulti da una parte e dell’altra solo nel finale i brindisini si rendono pericolosi con un tiro dal limite ma Ciccarelli è bravo a disinnescare il pericolo.

21 PUNTI AL GIRO DI BOA – La Puteolana chiude l’andata con 21 punti all’attivo in piena media salvezza resta il rammarico per i punti interni buttati contro Trani, Francavilla e San Antonio, che assieme a quelli persi oggi avrebbero portato i granata in zone più nobili della graduatoria.

ANGELO GRECO