Monte di Procida - Rione Terra: l'ingresso in campo delle due squadre

MONTE DI PROCIDA – Allo stadio “Vezzuto-Marasco” di Monte di Procida il Rione Terra perde 2 a 1, steccando così l’esordio stagionale in Coppa Italia “dilettanti”. Dopo un promettente inizio, la squadra, complici svariate assenze a centrocampo, perde i punti di riferimento, lasciando troppa libertà di manovra ai montesi.

 

IL MATCH: Mister Scamardella schiera i suoi con il 4-3-2-1 contro il solido e ben organizzato 3-5-2 del Monte di Procida. I bianco-azzurri, per l’occasione in giallo-blu, partono bene e riescono a tenere testa agli avversari fino a siglare addirittura il vantaggio sugli sviluppi del primo calcio d’angolo del match (23’): Aiello, in mischia, su pennellata di Di Bernardo, con un perentorio stacco di testa, manda la palla in rete. Col passare dei minuti gli ospiti (almeno sulla carta) iniziano a macinare gioco creando non poche difficoltà alla squadra della rocca. La squadra montese, allenata da Gennaro Illiano, dopo il gol subito, si affaccia in continuazione dalle parti di Maione che al 35’ viene graziato dal numero 9 Tizzano che tutto solo spara alto sopra la traversa. Mister Scamardella prova a scuotere i suoi, ma il gol è nell’aria e proprio sul finire della prima frazione (al 45’) il Monte di Procida si porta in parità.Questa volta bomber Tizzano non fa sconti e di testa piazza la palla nell’angolino alla sinistra dell’incolpevole Maione.

 

Rione Terra - l'undici sceso in campo a Monte di Procida

IL SORPASSO NELLA RIPRESA: Stessa musica nel secondo tempo. Il Monte di Procida detta i ritmi e i giallo-blu, nonostante una buona prestanza atletica, sul piano tattico finiscono per soccombere alle triangolazioni degli avversari. Da segnalare al 6’ un episodio che poteva incidere sul match. Sospetto tocco di mano in area di rigore montese, l’arbitro giudica involontario il gesto del difensore bianco-rosso e fa proseguire nelle proteste generali. Al 23’ il Monte di Procida completa la rimonta. Su calcio piazzato dal limite De Luca, con un tiro a giro, firma il definitivo 2 a 1. Inutile infine il forcing finale di capitan Ginestra e compagni.

 

PAROLA AI TECNICI – Le reazioni a fine match ovviamente sono contrastanti. Mister Scamardella: «Abbiamo bisogna di più qualità in mezzo al campo, oggi abbiamo fatto fatica a tenere i reparti uniti e di conseguenza a creare gioco. L’impegno dei ragazzi è stato notevole, stiamo ancora in fase di preparazione. L’importante è che da qui in avanti si migliorerà». L’animo in casa Monte invece è ben diverso e un raggiante Mister Illiano ne è l’emblema: «Siamo stati bravi a reagire subito, facendo possesso palla per arrivare al gol. C’è ancora qualcosa da perfezionare ma sono soddisfatto, con un altro attaccante completeremo la nostra rosa». Infine, la società del Rione Terra calcio del presidente Sergio Di Bonito, a fine gara, ha ringraziato la società calcistica di Monte di Procida e l’amministrazione comunale del comune flegreo per la grande ospitalità con la quale è stata accolta.

 

ANTONIO CARNEVALE

 

I TABELLINI

 

RIONE TERRA: Maione, De Felice, Di Fraia, Saggiomo, Aiello, Esposito, Nasti, Cangiano, Di Bernardo (30’ st Serio), Ginestra, Fernandez (18’ st Riccio). A disposizione: D’Isanto, Di Donna, Stellato. Allenatore: Scamardella

 

MONTE DI PROCIDA: Costagliola, Brusco (30’ st De Martino), Caputo, Illiano, Marotta, De Luca, Riccio (30’ st Ricciardi), Tizzano, Astuti, Valentino (1’ st Greco). Allenatore: Illiano

 

ARBITRO: Dell’Amura di Castellammare di Stabia

Assistenti: Pagano e Agnese di Napoli

RETI: 23’ pt Aiello (r.t.); 45’ pt Tizzano; 23’ st De Luca