Un'azione di gioco della semifinale playoff Ponticelli-Rione Terra

MARCIANISE – Rione Terra eroico ma non basta: nel rocambolesco finale ha la meglio l’Atletico Ponticelli. Allo stadio “Terra di Lavoro” di Marcianise, davanti ad una discreta presenza di pubblico, i ragazzi di mister Sarnacchiaro, per tutti i 90 minuti, hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo, arrendendosi solo di fronte agli episodi a sfavore.

IL MATCH – la tensione si fa sentire e la partita stenta a decollare, dopo i primi attacchi della formazione di casa con Simonetti e Solimeo, i flegrei , schierati con il 4-2-3-1 con il trio Ginestra-Tafuto-Del Giudice pronto a far male, al 40’ minuto siglano il vantaggio. Azione in velocità di Gennaro Del Giudice che, imbeccato da Tafuto, entra in area e brucia sul primo palo il portiere avversario.

VANTAGGIO – Il Rione Terra nonostante l’euforia del gol non si scompone e gestisce bene fino alla fine del primo tempo.Alla ripresa delle ostilità, come prevedibile, il Ponticelli non ci sta e aumenta i ritmi, l’ottimo D’ Isanto per il Rione Terra dice più volte di no permettendo ai suoi di conservare il vantaggio. Al  25’minuto il Ponticelli si guadagna un calcio di rigore e Liccardi, nonostante il tocco di D’Isanto, segna il momentaneo 1-1. Da segnalare l’espulsione nelle fila del Rione Terra di Aiello. Gli ospiti nel giro di pochi secondi , al 30’ minuto, reagiscono alla grande guadagnandosi a loro volta, su un’azione di contropiede, il preziosissimo rigore del 1-2 siglato con freddezza da bomber Ginestra.

5 MINUTI DA INCUBO – Da segnalare in merito la mancata espulsione del portiere locale Sodano, decisione dubbia dell’arbitro, apparso tutto sommato non coerente nel giudicare i vari episodi nelle rispettive aree di rigore. Al  40’ minuto inizia l’incubo per il Rione Terra: mani in area, ancora rigore, ancora un’espulsione a sfavore(Di Guida) e pareggio firmato dal solito Liccardi.Al 90’ minuto la doccia fredda: quando la lotteria dei rigori sembrava cosa fatta, negli istanti finali D’Isanto viene fulminato dalla botta del neo entrato D’Ambrosio (su assist di Solimeo) per il definitivo 3-2. L’Atletico Ponticelli si conferma bestia nera per il Rione Terra che, dopo l’ 1-1 strappato negli ultimi secondi al Conte (su rigore) durante il campionato, replica questa volta nei Playoff. La squadra di mister Sarnacchiaro, in conclusione, ha avuto il grande merito di giocarsela sullo stesso piano contro la favorita Ponticelli. L’epilogo amaro non deve ingannare, il Rione Terra c’è e sperando nei ripescaggi può prendersi quello che la sfortuna gli ha tolto.

ANTONIO CARNEVALE