I tifosi azzurri potranno guardare il match dalle 16:30 su Tele A

POZZUOLI – La partita di domenica contro il Ponticelli ha qualcosa di storico per il Rione Terra: è la prima volta che gli azzurri di Pozzuoli si giocano una promozione in post season (play off introdotti solo dallo scorso anno in Prima Categoria). Ma la semifinale di Marcianise contro il Ponticelli ha anche un’altra prima storica: infatti, la gara sarà trasmessa in diretta TV. A trasmettere il match che deciderà chi tra Ponticelli e Rione Terra si giocherà la finale contro il già qualificato San Marco Evengelista sarà l’emittente campana Tele A, che seguirà ilo match, che si disputerà a porte chiuse, sin dal calcio d’inizio alle ore 16:30.

GLI AVVERSARI – Il Ponticelli è la squadra che ha raccolto in corso d’opera il titolo sportivo del Mondragone. Quando la nuova proprietà è subentrata la squadra navigava nei bassi fondi della classifica ben lontana dal vertice. In poche settimane, i napoletani hanno poi cambiato marcia fino ad arrivare alla terza posizione finale, dimostrandosi in certi spezzoni del del campionato quasi alla pari della corazzata Boys Fontanelle. Avversario dunque temibile per gli azzurri, che proveranno a gettare il cuore oltre l’ostacolo cercando anche di sfruttare anche il piccolo vantaggio del match a porte chiuse.

RIONE TERRA – Intanto gli azzurri lavorano a testa bassa all’Ideal Camping, in vista del match di domenica. Sarnacchiaro non ha grossi problemi a tenere alta la concentrazione dei suoi, ben consci dell’importanza del match. Questa settimana di pausa è stata importante per fare un richiamo fisico in vista dei due match che decideranno il destino di un’intera stagione. Stagione che però per il Rione Terra potrebbe prolungarsi anche nelle prime settimane estive, non sui campi di gioco ma negli uffici ella federazione. Infatti, scade quest’anno per gli azzurri la preclusione ai ripescaggi: con i play off raggiunti ed i buoni risultati della juniores il Rione Terra ha buone possibilità di passare d’ufficio in Promozione, anche considerando il gran numero di squadre che ogni anno non si iscrive ai tornei di Promozione ed Eccellenza.

 

ANGELO GRECO