Ciro Amorosetti è conscio dell'importanza della gara di sabato

QUARTO – Ancora una volta i fari del calcio regionale sono puntati su Quarto. Sabato al Giarrusso infatti va in scena il match clou dell’Eccellenza Campania, con le due capolista, Giugliano e Quarto appunto, che si affrontano in una gara tutta da gustare. Il ruolino di marcia degli azzurri e dei gialloblu è identico, 17 punti figli di 5 vittorie e due pareggi, 10 gol fatti e 3 subiti. Due squadre che fanno della solidità un marchio di fabbrica inconfondibile, che assicureranno agli spettatori uno spettacolo tutto da assaporare. Quarto e Giugliano sono sicuramente due “big” del girone e tra le grandi sono le uniche ad avere il famoso piglio delle top team.

 

MISTER AMOROSETTI – A presentare la gara è il condottiero degli azzurri, mister Ciro Amorosetti, che, sebbene conscio dell’importanza del match, sa bene che siamo ancora lontani dalle sentenze definitive: «Siamo consapevoli che entrambe le squadre stiano facendo un ottimo campionato, in un torneo che credo esprima un valore tecnico medio molto alto. Da questa gara sia noi che loro possiamo prendere coscienza dei nostri mezzi, i numeri dicono che siamo alla pari, sarà una battaglia calcistica. Il match di sabato sarà anche un miscuglio di ex, partendo dalle panchine, sia io che Mazziotti infatti abbiamo vestiti i colori di entrambe le squadre – unica nota stonata di quella che dovrebbe essere una splendida giornata di calcio è il Giarrusso, la mancanza del settore ospiti infatti limiterà l’accesso ai giuglianesi  Abbiamo un problema logistico obiettivo, la tribuna ospiti non c’è ed è una cosa brutta. Anche se siamo un pubblico tranquillo sarà difficile stare su una unica tribuna, purtroppo le strutture queste sono, tante realtà hanno delle difficoltà superiori alle nostre. La società si sta attivando sia per rammodernare la struttura che il terreno di gioco».

 

APPUNTAMENTO A SABATO – Calcio d’inizio alle ore 14:30 al Giarrusso di Quarto, per quello che è forse è il primo vero big match della stagione di eccellenza, giunti all’ottava giornata infatti è la prima volta che si affrontano due capoliste, due “gemelle diverse” che hanno ansia di sapere fin dove possono arrivare.

 

ANGELO GRECO