POZZUOLI – La Puteolana 1902 comunica di aver affidato la guida tecnica della prima squadra al signor Geppino Marino. Trentaquattro anni è istruttore Coni, in possesso del patentino Uefa B nonché collaboratore di gestione sportiva conseguito presso la Figc di Roma.

LA CARRIERA – Inizia la carriera da allenatore alla guida dell’A.S.D. Miracoli Calcio, club napoletano di calcio maschile, con il quale vince al primo tentativo il campionato di Seconda Categoria nella stagione 2009/10. L’anno successivo, viene chiamato dal Napoli Calcio Femminile al posto di Sergio Curcio, esonerato dopo tre giornate di campionato (1 pari e 2 sconfitte) e l’eliminazione dalla Coppa Italia: conquista subito il 2º posto in Serie A2, guadagnandosi la riconferma. L’anno successivo ottiene la promozione diretta in Serie A, guidando la squadra ad un campionato da record (19 vittorie ed 1 pari su 20 partite) e centrando anche la finalissima di Coppa Italia, persa solo in finale contro il Brescia. Viene riconfermato alla guida delle azzurre anche in massima serie nella stagione successiva, dove chiude il campionato al 5º posto. Scaduto il contratto a fine stagione, viene nominato selezionatore per la Rappresentativa Campania di calcio femminile, che guida al Torneo delle Regioni 2014, dove la squadra viene eliminata ai quarti di finale. Il 17 giugno 2014 viene annunciato il suo ingaggio dalla Domina Neapolis, squadra della Serie B femminile che poche settimane prima aveva concluso al penultimo posto il proprio campionato, ottenendo la salvezza ai playout. Poi, allena la Lazio Calcio Femminile in serie A ottenendo ottimi risultati. L’anno scorso arriva la chiamata del Gragnano dove allena la formazione Juniores. Vanta, inoltre, stage formativi con la A.S. Roma maschile nel settore giovanile con Massimo Tarantino, nel Pescara Calcio con il direttore del settore giovanile Guglielmo Acri e con l’Anderlecht. Ha effettuato, inoltre, una tourné come capo allenatore della squadra americana del Fort Wayne United F.C.

LE PRIME PAROLE – «Sono onorato di poter allenare la Puteolana 1902: una delle piazze più importanti del calcio in Campania – ha dichiarato il neo tecnico granata -. Farò il possibile per ripagare la fiducia del presidente Marco Bottino, del patron Carmine Franco e di tutto lo staff dirigenziale con il lavoro sul campo giorno dopo giorno. Saremo una formazione con un’identità ben precisa e affronteremo ogni gara allo stesso modo: in maniera propositiva e vincente. Tutti uniti potremo toglierci molte soddisfazioni».