Alfonso De Lucia mattatore nella prima amichevole stagionale

POZZUOLI -Entra nel vivo la preparazione della Puteolana 1902, che tra poco più di 15 giorni sarà chiamata ad affrontare la prima partita ufficiale. Duro lavoro e primi “test match” per gli uomini di Ambrosino, che dalla collina dei Camaldoli si sono spostati nei Campi Flegrei.  La rosa dei granata sta sudando agli ordini del nuovo tecnico presso il “Vezzuto-Marasco” di Monte di Procida, con le classiche doppie sedute tipiche di questo periodo della stagione.

 

IL “MARTELLO” AMBROSINO – Tanto lavoro fisico e tattico per mister Ambrosino che non sta lasciando nulla al caso. Martellante il lavoro sul 4 – 2 – 3 – 1, con movimenti più volte ripetuti. Per ora molto bene Salvati leader di difesa con piede sopraffino utile non solo per i calci piazzati ma anche per iniziare l’azione dalle retrovia, con alcuni lanci degni di un centrocampista; bene anche il puteolano Sardo capace di raccogliere palla fin fuori l’area di rigore e iniziare lui l’azione. Positivo anche colui che sulla carta dovrà sostituire Letizia nel cuore dei tifosi e nel gioco dei granata, ovvero Stephan Coquin, che pare si stia integrando bene sia negli gli schemi di Ambrosino sia con alcuni compagni come Napolitano assieme al quale dovrebbe creare la “coppia fantasia” della trequarti. Ancora da valutare Saheed, che si è aggregato al gruppo solo venerdì e che paga lo scotto anche del “Ramadan” appena terminato. Però sul nigeriano pare si addensino nuvole nere: infatti, il giocatore appena arrivato dall’Eccellenza siciliana potrebbe lasciare la troupe granata.

 

LA PRIMA AMICHEVOLE – Intanto si è disputata la prima amichevole stagionale contro l’Equipe Campania: 2 -2  il risultato finale con le doppiette di De Lucia per i granata e per Incoronato per i disoccupati legati all’AIC. Gol a parte De Lucia è sembrato tra i più in palla dei suoi con ottimi spunti e tanti movimenti applauditi da Ambrosino. Bene anche Sardo e Salvati; ispirato anche Napolitano, non brillantissimo Coquin. Anche se visibilmente appesantiti dal lavoro di questi giorni e per questo spesso poco lucidi, i granata hanno costantemente cercato gli schemi provati in questi primi giorni di ritiro.

MERCATO – Tornando al mercato, il possibile addio per Saheed (c’è chi giura che Ambrosino non si strapperà i capelli) obbliga a questo punto i granata a prendere una punta di ruolo. Tanti i nomi sul taccuino della dirigenza granata tra i quali ci sarebbe anche quello di Incoronato che, nonostante i due gol, è apparso ancora troppo appesantito e lontano dalla forma atletica migliore. Proprio per le condizioni fisiche la pista che porta all’ex Savoia in questo momento sarebbe abbastanza fredda, facendo virare la dirigenza granata su altri obiettivi.

 

ANGELO GRECO