POZZUOLI – Dopo la super vittoria esterna contro il Pimonte, la Puteolana 1902 si prepara ad affrontare – nell’ultima partita casalinga – il Virtus Volla per compiere il penultimo passo per i Play Off. In esclusiva ai nostri microfoni abbiamo ascoltato l’attaccante della Puteolana 1902 Roberto Guadagnuolo a cui abbiamo posto cinque domande.

Settimana scorsa sei tornato al Gol contro il Pimonte, ti è pesato questo digiuno? E cosa pensi di questa goleada?
“Sono stato male per questo digiuno ma non posso lamentarmi dato che sono arrivato a 15 gol stagionali che non è poco. Spero di realizzarne altri nei Play Off per dare una gioia ai tifosi. La goleada ovviamente ci ha dato sicurezza, ma non ti nascondo che un po’ sono dispiaciuto perché gli avversari pur essendo una squadra molto giovane non meritavano un passivo così pesante”.

Domenica ci sarà l ultima partita in casa contro il Virtus Volla, che ti aspetti da questo match?
“Ci aspetta una squadra già salva che non avrà nulla da perdere, dobbiamo restare concentrati e non commettere passi falsi. Conosco alcuni componenti di quella squadra e so che vorranno mettersi in mostra, sarà una partita difficile”.

Quest’anno gran parte dei tuoi gol sono arrivati fuori casa, c’è un motivo preciso oppure si tratta di un puro caso?
“Non si tratta di un caso, quando andiamo a giocare fuori casa, la squadra ospitante lascia più spazi ed io essendo un attaccante piccolo e brevilineo vado a nozze in queste partite. In casa invece gli avversari si chiudono a riccio per poi ripartire, in questo caso faccio un po’ più difficoltà, anche se molte volte non ho segnato ho comunque realizzato giocate importanti che hanno portato al gol”.

Nelle ultime 5 partite: 10 punti, 12 gol fatti e 4 subiti, cosa è cambiato in queste ultime gare?
“Ultimamente ci siamo resi conto che stavamo subendo troppe reti, non è mai stato un problema solo difensivo, infatti nell’ultimo periodo gli attaccanti e i centrocampisti hanno alzato il livello di concentrazione e stanno dando una grossa mano al reparto difensivo, così siamo più solidi e subiamo meno contropiedi, ci muoviamo meglio e i risultati si vedono. Probabilmente questo è dovuto anche al fatto che siamo vicini all’obiettivo e abbiamo capito che bisognava alzare l’asticella”.

Questa squadra è vicina ad un impresa, cosa hai da dire a quei pochi tifosi che nonostante i vostri sforzi continuano a contestare?
“Premetto che la nostra stagione è partita in ritardo per i problemi che tutti conoscono. Siamo scesi in campo con un allenatore giovane, alcune partite addirittura ci siamo autogestiti, ci alleniamo su un sintetico per poi giocare su un campo in erba, tante cose che sommate, a questo punto, potevano portare sicuramente qualche punto in più, ma alla fine dei conti contro il Virtus Volla possiamo ipotecare i play off e la nostra squadra nelle gare secche può dare fastidio a tutti perché con i giocatori che abbiamo non dobbiamo avere paura di nessuno.Per questo dico ai tifosi di essere fieri di ciò che è stato fatto, e che non è ancora finita. Spero ci stiano vicino perché noi i Play Off li vogliamo giocare da protagonisti, non saremo una comparsa”.