Un simbolico passaggio di consegne quello tra Di Marino e Simeoli

POZZUOLI – È Nicola Simeoli il nuovo presidente della Puteolana. Ad annunciarlo e presentarlo è stato l’ormai ex presidente Di Marino nella conferenza tenutasi a Palazzo Toledo alla presenza di una folta platea di curiosi. Assieme ai “presidenti” che hanno fatto il classico passaggio di consegne c’era tutto lo staff dirigenziale granata, una nutrita rappresentanza di giocatori e, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, gli assessori allo Sport Franco Fumo e al Personale Francesco Cammino. Ad aprire la conferenza un commosso Di Marino. «Sono uno che mantiene le promesse – ha esordito l’ormai ex presidente – il 28 giugno di due anni fa vi promisi che avrei dato alla Puteolana una organizzazione più solida e più vicina alla città, ora con l’ingresso in società di Nicola Simeoli anche questa promessa è stata mantenuta. Oggi firmiamo il passaggio della presidenza e vi annuncio che entro fine anno ci sarà anche la scissione con l’Internapoli, quindi, come in molti vogliono, ecco che la denominazione sarà di nuovo solo Puteolana».

 

Il neo presidente Simeoli

SIMEOLI – Il neo giovane presidente della Puteolana è emozionato ma ha le idee chiare ed infiamma subito la platea: «Da quando si è profilata questa possibilità ho in mente una cosa sola: l’esperienza del Sassuolo. Punteremo in massimo due anni al salto di categoria, dobbiamo ridare a Pozzuoli il posto che merita». Assieme al nuovo presidente entra nello staff societario un altro puteolano doc, Antimo Grillo che come l’imprenditore edile appena divenuto proprietario e presidente della Puteolana ha le idee chiare: «Dobbiamo riportare la squadra ad essere più vicina alla città ed allenarsi a Pozzuoli è una priorità. Il Conte deve essere vissuto quotidianamente dai tifosi e non ogni 15 giorni. Inoltre dobbiamo essere bravi a saper interagire anche con le scuole calcio del territorio che da sempre sfornano talenti importanti». Sulla questione stadio cerca di placare gli animi l’assessore allo Sport Franco Fumo: «Ricordiamoci che il Conte è un bene pubblico e come tale deve essere gestito, il mio sogno è di fare il sintetico e poi procedere con il bando di assegnazione».

 

UNA DATA IMPORTANTE – Quello di oggi è un momento epocale per la Puteolana 1902, infatti la squadra torna ad avere un presidente puteolano come in molti auspicavano da anni. Si apre una pagina nuova della storia della squadra, pare però che l’epoca Di Marino non sia tramontata infatti ad oggi il presidente che ha riportato la serie D a Pozzuoli non si fa da parte, lui stesso a margine della conferenza ha dichiarato che sarà un “tuttofare”.

 

ANGELO GRECO