Il presidente Francesco Di Marino

POZZUOLI – Una vittoria fondamentale in chiave salvezza per la Puteolana, quella conquistata in questa penultima giornata di campionato contro il Grottaglie. Ciò soprattutto alla luce dei risultati provenienti dagli altri campi, che non sorridono ai granata. Basterà comunque almeno un pareggio domenica prossima al “Fanuzzi” di Brindisi per conquistare matematicamente la salvezza, senza passare dalla lotteria dei play-out. «Arrivare a domenica con il 95% delle possibilità di avercela fatta, credo che già sia un grosso risultato – sottolinea il presidente Franco Di Marino. Anche perché negli ultimi anni fare in questo girone 41 punti ad una partita dalla fine ed essere ancora dubbiosi sulla permanenza, rappresenta una situazione mai verificatasi. Significa comunque che siamo stati anche più forti dell’equilibrio del girone, con tutte le difficoltà che abbiamo avuto e che abbiamo ancora. Credo che questo gruppo di ragazzi, al di la degli alti e bassi, meriti la salvezza. Inoltre posso tranquillamente dire che rispetto a tutti, noi abbiamo fatto 41 punti sul campo, gli altri non saprei» – tuona il numero uno granata.

FUTURO – «Il primo obiettivo, a salvezza matematicamente raggiunta, sarà quello di creare una società all’altezza. Anche se finora le persone che abbiamo avuto la possibilità di contattare, non appartengono alla città di Pozzuoli. Nonostante ciò  mi auguro e spero con tutto il cuore che la Puteolana possa essere rappresentata anche da puteolani, il che sarebbe un vantaggio oltre che un pregio. Obiettivamente abbiamo visto che i tifosi rispondono, quindi sarà possibile senz’altro impostare un discorso molto ampio proiettato nel futuro» – conclude il presidente Di Marino.

GENNARO VOLPE