Il rigore di Andreozzi che decide la gara

POZZUOLI – Seconda vittoria casalinga consecutiva per la Puteolana 1909, che sfrutta così alla meglio il doppio turno interno. A farne le spese il forte Miano che all’andata si impose per un 1 – 0 e che sopravanzava i granata di 4 lunghezze in classifica. Primo tempo inizia con la “909” che p svanisce ed il Miano prendo in mano la partita. Gli ospiti nella parte centrale della prima frazione sfiorano almeno tre volte il vantaggio colpendo anche una traversa da sottomisura.
LA PARTITA – Nella parte finale del tempo gli uomini di Perna di quadrano e non soffrono più i veementi attacchi degli ospiti, senza però che Maddaluno, oggi con i galloni di capitano, non riescono mai ad essere pericolosi. Il match svolta in apertura di ripresa, quando un contrasto sul centro destra (contestato dal Miano) regala palla a Maddaluno che si invola in area di rigore e prima di provare a battere l’estremo difensore ospite viene atterrato, calcio di rigore netto. Qui esplodono le proteste del Miano, per il fallo non fischiato a centrocampo (ma il giocatore granata pareva essere in anticipo) e perchè Maddaluno non avrebbe messo palla fuori con un avversario a terra (ma il giocatore del Miano era fuori dal terreno di gioco), ne nasce un parapiglia che vede il portiere ospite tra i più animati. L’arbitro dopo un lungo momento di sosta decide di espellere l’estremo del Miano ma anche inspiegabilmente Maddaluno, che si rovina così il suo ventitreesimo compleanno. Si ricomincia con 10 uomini per parte e con Achille Andreozzi pronto a battere il penalty, la lunga pausa prima di calciare non innervosisce il granata che spiazza il portiere e fa 1 – 0. A questo punto la gara diventa bellissima con il Miano che prova una veemente quanto sterile pressione e gli uomini di Perna che si defendono molto ordinatamente sfiornado più di una volta il raddoppio con i neo entrati Spinelli e Astuti. Non bastano i 7′ minuti di recupero al Miano per creare grattacapi a Compagnone che in tutta la ripresa non corre mai pericoli.
OBIETTIVO PLAY OFF – La vittoria di oggi proietta sempre più verso i play off gli uomini di Perna, crederci ora è un obbligo.

AG