Il direttore sportivo della "909" Carmine Ennio

POZZUOLI – Una Puteolana 1909 che sta stupendo un po’ quella che si appresta alle prossime tre gare, partita con le ambizioni di un campionato tranquillo, ora è lanciatissima verso i play off. Il prestigioso obiettivo, ad oggi, resta un tabù da non pronunciare, almeno per il direttore sportivo Carmine Ennio “Io quella parola non la pronuncio – esordisce Ennio – solo il lavoro che stiamo svolgendo dal 19 agosto ci dirà dove siamo arrivati”. Domenica la “909” va a Capua contro il fanalino di coda del girone “Siamo consapevoli che domenica difronte ci troveremo una squadra assetata di punti salvezza. In settimana abbiamo lavorato bene e dovremo affrontare la partita come se ci trovassimo dinnanzi ad una blasonata. Dobbiamo ancora conquistare i punti per la salvezza matematica”. Motivazioni che lo staff tecnico sa dare egregiamente “Nel tenere alta la concentrazione lo staff tecnico che mi ha seguito in questa avventura è maestro”. La società, lo staff tecnico e la squadra potrebbero sciogliere le loro ambizioni dopo un mini tour de force che impegnerà i granata nella prossima settimana “Ora ci aspetta questo tour de force che ci vedrà impegnati tre volete in una settimana, e capiremo davvero chi siamo”. Una parola poi va spesa a chi lo sta affiancando in questa esperienza “Un grazie al dirigente Antonio Scala che mi sta facendo crescere da un punto di vista calcistico ed umano”. Non poteva mancare l’appello alle istituzioni “Bisogna stare vicino a che fa tanti sacrifici, come il nostro presidente Fiore”. In attesa dei prossime match, il bilancio fino ad oggi della stagione granata non può che essere positivo.

AG