Mister Perna

BOYS CAIVANESE:  Esposito, Catalano, Tuccillo, Nettore, Mazza, Toraldo, Gallo ( 27 st P.Esposito ), Chiummariello (27st Spinosa) , Ferrara , Celiento (44st De Stefano sv) , Attrice.  A disp De Martino, Esposito Paolo, Velotti, Angelino All. La Manna

PUTEOLANA:  Amoroso, De Fraia , Ursomanno, Pedalino, Ceci, Tafuto (20pt Di Meo ), Maddaluno, Volpe , D’Alterio (15 st Ursomanno) , Nasti, Astuti (33st Balestrieri) A disp: Coppagnone Gritti Saltelli Di Fraia All. Perna

Ammoniti Tuccillo (C), Nettore (C), Celiento (C), Espulsi Ceci (P)

Arbitro Balbo di Caserta 5.5

NOTE:  Spettatori 350 circa, giornata soleggiata, terreno in terra battuta in discrete condizioni.

CARDITO –  Inizia amaramente il nuovo anno  della Puteolana 1909 che viene sconfitta in quel di Caivano nel primo match dell’anno. Partita ben giocata dai granata che avrebbero tranquillamente portare a casa un punto. La doccia gelata però arriva all’89’ con la Boys Caivanese che trova il goal del vantaggio quando ormai lo 0 – 0 pareva il risultato più giusto e logico.

L'autore del gol Celiento

LA CRONACA –  Partita ostica decisa con una prodezza per scardinare la resistenza Puteolana ed una perla prontamente è arrivata. La gemma, incastonata in questa giornata di freddo intenso, la regala il folletto caivanese Celiento. Il valore aggiunto che, con la sua classe può accedere le partite da solo, si traveste da Harry Potter deliziando la torcida gialloverde con una magia da campione quando la contesa si avviava verso un salomonico pareggio. La banda gialloverde gioca bene interpretando la partita con acume tattico e buone trame ma, al suo cospetto, c’è un avversario forte che non regala nulla non disegnando alcune sortite che avrebbero potuto nuocere gravemente alla retroguardia gialloverde. La partita è molto bloccata tatticamente, soprattutto nel primo tempo, nel quale entrambe le formazioni si studiano badando più a difendersi che ad offendere. Nettore e compagni danno la sensazione di voler con più insistenza i tre punti e nella ripresa vanno più volte vicini al vantaggio non trovando lo spiraglio giusto.

ESPULSIONE  –  L’inerzia della partita cambia totalmente quando Ceci ingenuamente si fa espellere per doppia ammonizione da un direttore di gara, Balbo di Caserta, non certo strepitoso nella direzione della gara. La Manna aveva inserito da una manciata di minuti la terza punta Spinosa dando alla squadra un segnale forte ed aumentando il peso offensivo gialloverde. A tre minuti dallo scadere dei novanta minuti sale in cattedra Celiento che in un fazzoletto ubriaca due uomini e quando sembra aver perso l’attimo trova un delizioso sinistro che di giustezza trafigge Amoroso, l’estremo difensore puteolano può solo raccogliere la sfera in fondo al sacco. Il “Papa” esplode d’entusiasmo con i Boys ’01 intenti ad intonare la colonna sonora. Caivano sogna, i play off sono una possibilità non un miraggio.

PIETRO MAGRI