L'ingresso in campo delle squadre

POZZUOLI – Un Rione Terra troppo brutto per essere vero cede in casa ad un coriaceo ed ordinato Virtus Ottaviano. Gli azzurri di Fortuna partono lenti, con Mazzucchiello in panca e Conte indisponibile c’è Stasino largo a destro, che non riesce, per sua natura, a garantire le folate di Conte. Allora il Rione Terra prova a sfondare al centro ma sbatte continuamente contro il centrocampo più muscolare dei vesuviani.

PRIMA OCCASIONE –  Nonostante le difficoltà è dei padroni di casa la prima vera occasione, corre il minuto 15 quando in mischia Stasino colpisce sporco di testa il pallone supera il portiere ospite, ma invece di finire in rete va sbattere sulla parte alta della traversa. Al 25′ passano gli ospiti, buona apertura a tagliare il fronte offensivo, l’attaccante rossonero entra in area e fa secco un incolpevole Cortese. Il Rione Terra pare scosso dal goal e dopo appena 5′ rischia di capitolare nuovamente, ma un super Cortese nega la gioia del 2 – 0 ai rossoneri. La partita è tutt’altro che bella anche perché l’arbitro pare non avere in pugno la situazione. Ed è proprio il direttore di gara che fa un grosso favore ai padroni di casa quando per un fallo di mano del tutto involontario (dubbio anche il solo calcio di punizione) ammonisce per la seconda volta il numero 7 ospite indicandogli la via degli spogliatoi.

LA RIPRESA – Chi si aspetta la reazione veemente dei padroni di casa è accontentato a metà, perché gli azzurri provano a spingere ma non lo fanno mai con la dovuta lucidità e nonostante l’uomo in meno sono gli ospiti ad andare vicino al raddoppio. Le occasioni del Rione Terra è tutta in due tentavi di Ginestra, che prima con un pallonetto prova a sorprendere il portiere ospite, che però poi è attento a rientrare tra i pali, poi con un tocco di prima intenzione in area prende la seconda traversa per i padroni di casa. C’è spazio anche per una ricrimininazione, con Mazzucchiello, subentrato a Tortora, che cade in area lanciato a rete, per il direttore di gara è simulazione è ammonisce l’azzurro. Nel recupero con il Rione Terra sbilanciato in avanti arriva il raddoppio ospite che chiude la partita.

ANGELO GRECO

LE FOTO DELLA GARA
[cronacaflegrea_slideshow]