Ginestra, autore del gol del momentaneo 2-0

JUVE TERTULLIANO – RIONE TERRA  1 – 2

JUVE TERTULLIANO: Bianco 5, Capobianco 5, Matrullo 6, Bava 5 (40’ st Giorgio sv), Castelli 6, Pieri 6,5 (1’ st Imela 6,5), Murolo 6,5, Marzano 5,5, Lupone 5, Borriello 6,5, De Lucia 6 (30’ st Guarino 6,5). A disposizione: Russo, Riano, Esposito, Patruno. Allenatore: Iumiento 6,5

RIONE TERRA: Grillo 7, Mangiapia 6,5, Castaldo 6,5, Tizzano 8, Scuteri 6,5; Fortuna 6,5, Mauriello 6,5 (28’ st Barone 6,5), Paesano 6,5;  Conte 7, Ginestra 7,5, Tortora 7 (24’ st Rocco 6).  A disposizione: Muoio, Esposito, Coppola. Allenatore: Sanchez 7,5

Arbitro: Pisaniello di Benevento 7,5

Reti: 36’ pt autorete Bava; 41’ st Ginestra; 44’ st Guarino

Note: Spettatori: 150 circa con buona rappresentanza ospite. Minuti di recupero: 1 nel primo tempo, 5 nel secondo tempo. Ammoniti:  Murolo della Juve Tertulliano, Tortoira, Fortuna, Scuteri e Mangiapia per il Rione Terra. Espulso Lupone al 28’ st per doppia ammonizione

NAPOLI – Il Rione Terra compie il blitz a La Loggetta di Napoli battendo 2-1 la quotata Juve Tertulliano del direttore sportivo Gigi Imbriani e di mister Iumiento. Vittoria di carattere e con senso di sacrificio per la formazione cara al presidente Sergio Di Bonito. Al termine del primo tempo il team puteolano, guidato sapientemente in panchina dal mister Gigi Sanchez, trova il meritato vantaggio, dopo aver sciupato con Tortora, al termine di una azione corale da applausi. Tortora ‘imperversa sulla fascia sinistra: il suo tiro cross è deviato nella sua porta da capitan Bava.  Nella ripresa la Juve Tertulliano cerca in tutti i modi il pareggio, ma le cose si complicano quando Lupone è espluso per doppia ammonizione. Brividi per il Rione Terra al 35’ st: Grillo però è superlativo su Borriello. Al 41’ st il Rione Terra però trova lo 0-2: Scuteri calcia dal limite, Bianco non trattiene e bomber Ginestra lo supera con un tap in. La partita non finisce qui, tuttavia. Castaldo commette un fallo di mano in area e il signor Pisaniello di Benevento (uno dei migliori in campo) concede il penalty, trasformato da Guarino.