DREAM TEAM NAPOLI: Guadagnino 7, 5, Cozzolino 6 (23’ st Esposito Marco), Cantalino 5, Esposito Salvatore 5, Tarallo 7, D’Onofrio 6, De Pasquale 6, Vitagliano 6 (37’ st Pasacane sv), Apicella 6,5, Oliva 6, Buono 7. A
disposizione: Criscuolo, Procope. Allenatore: Vicorito 5,5

RIONE TERRA: Grillo 6,5, De Simone 6,5, Tizzano 6,5, Castaldo 6, Paesano 6,5; Catapano 7,5, Mazzucchiello 6 (18’ pt Rocco 6), Barone 7,5 (35’ st De Felice sv), Conte 6,5, Ginestra 7,5, Tortora 6,5 (45’ st Quartulli 7,5).
A disposizione: Muoio, Coppola, Rotta, Scuteri. Allenatore: Sanchez 7,5

ARBITRO: Palma di Nola 7

RETI: 6’ pt Barone; 26’ pt Buono; 7’ st Ginestra; 37’ st rigore Quartulli; 38’ st Tarallo; 46’ st De Simone

NOTE: Spettatori: 150 circa con larga rappresentanza ospite. Ammoniti: De Pasquale del Dream Team Napoli, Conte e Quartulli. Espulsi al 44’ st Esposito e Tizzano per reciproche scorrettezze. Minuti di recupero: 1 nel primo tempo, 5 nella seconda frazione di gioco

Ginestra, sempre più capocannoniere di tutte le squadre flegree

NAPOLI– Rione Terra battagliero e vincente. La formazione cara al dottore Sergio Di Bonito continua a mantenersi in alta quota grazie al successo d’esportazione in casa del Fincantieri Stabia, in realtà il Dream Team Napoli del presidente Riccardo Guarino. Tarallo e company sono partiti in ritardo, per questo la loro classifica è deficitaria. Diversi, infatti, sono i calciatori importanti per la categoria nelle file dei bianccolesti partenopei. La partita si disputa, tuttavia, in terra flegrea, allo storico Scarfoglio di Agnano, che ha cambiato look da quando è stata applicata l’erba sintetica. Il Rione Terra targato mister Sanchez, per la cronaca, parte fortissimo. A segnare il gol del vantaggio è Giovanni Barone: il trequartista di giustezza batte il portiere avversario che poi tra il primo e il secondo tempo si destreggerà con interventi strappapplausi. Per Barone si tratta del primo gol nel Rione Terra. La formazione del tecnico Armando Vicorito, comunque, riesce a trovare il pareggio, dopo che il Rione Terra spreca a più riprese lo 0-2. Rosario De Simone sbaglia il disimpegno e Buono lo castiga. Nella ripresa il Rione Terra pigia nuovamente il piede sull’acceleratore e su punizione trova l’1-2: è straordinaria la pennellata del numero dieci Salvatore Ginestra su punizione. Il Dream Team Napoli non molla e la partita è combattuta. E’

Raffaele Quartulli, torna al goal partendop dalla panchina

fondamentale la parata di Antonio Grillo che si salva in calcio d’angolo, attorno alla mezzora. Passano sei minuti e Raffaele Quartulli si procura e trasforma un calcio di rigore. Sembra tutto finito, invece, Tarallo trova l’eurogol da distanza siderale beffando Antonio Grillo. La partita si accende improvvisamente e ne fanno le spese Esposito e Tizzano che vanno sotto la doccia prima del triplice fischio per reciproche scorrettezze. L’arbitro decreta, a questo punto, cinque minuti di recupero. Nel primo del quali il Rione Terra chiude la disputa con il primo gol stagionale di Rosario De Simone. Toccante l’esultanza con Rosario che s’inginocchia dalle parti di mister Sanchez facendo il gesto della scusa per l’errore del primo tempo. L’ennesima testimonianza del lavoro straordinario che sta effettuando il carismatico Gigi Sanchez sulla panchina del Rione Terra.

 

REDAZIONE SPORTIVA