QUARTO – Dopo il successo esterno ai danni del Mondo Sport, il Quartograd è alla ricerca di tre punti tra le mura amiche per proseguire la corsa ai play off; di fronte, però, c’è l’ostico Ponticelli di mister Esposito.

IL PRIMO TEMPO – La gara si presenta subito equilibrata e giocata a ritmi bassi. I padroni di casa fanno girare la sfera alla ricerca di uno spiraglio che il Ponticelli, chiuso nella propria metà campo, non concede. La manovra offensiva flegrea è affidata dunque alle verticalizzazioni dei centrocampisti, costantemente alla ricerca degli esterni d’attacco. L’occasione più nitida del primo tempo nasce proprio da una di esse: 26’, Shassah serve in verticale Monda che, solo in area di rigore, calcia di potenza colpendo in pieno il palo. Clamoroso legno colpito dall’attaccante rossoblu, bravo nel fiondarsi nello spazio ma sfortunato nella conclusione. Il Quartograd non si scoraggia e al 33’ va nuovamente vicino al vantaggio con Shassah che, su calcio di punizione da posizione defilata, impegna Guadagnuolo. Pochi minuti dopo, Iaccarino perde Romano per infortunio ed è costretto al cambio: al suo posto dentro Parisi. Non potendo più sfruttare la velocità di Romano, il Quartograd prova ad offendere centralmente. Al 38’ è ancora Shassah a provarci dalla lunga distanza ma la sua conclusione è centrale e non crea problemi all’estremo difensore avversario. Si va negli spogliatoi con le porte ancora inviolate.

IL SECONDO TEMPO – Nella ripresa fuori Fruttaldo e Vallefuoco, ancora alle prese con un infortunio muscolare, dentro Sorriso e D’Ascia. E’ sempre il Quartograd ad avere il possesso e a cercare con insistenza la rete del vantaggio. L’occasione arriva al 73’, quando Monda scappa sulla destra e crossa forte in area di rigore: Pisano è solo sul secondo palo ma perde l’equilibrio e da terra prova a girarla in porta colpendo clamorosamente il palo. Secondo legno della giornata, la fortuna non gira a favore dei flegrei. Nei minuti finali spazio anche a Savarese e a Mangiapia ma il risultato non cambia. Finisce 0 – 0 la sfida del “Giarrusso” nella quale ha sicuramente vinto l’agonismo, incentivato da qualche svista arbitrale, ma soprattutto la sfortuna. Due pali negano al Quartograd tre punti preziosi per inseguire la zona alta della classifica. Una vittoria avrebbe proiettato la squadra del calcio popolare al quinto posto in classifica, a soli due punti dalla terza. Per gli uomini di Iaccarino arriva invece il primo pareggio stagionale, terzo risultato utile consecutivo dopo le vittorie contro Pompeiana e Mondo Sport. Nella prossima sfida, nella quale i flegrei affronteranno l’Oratorio Don Guanella Scampia nel nuovissimo impianto sportivo, servirà maggiore grinta e determinazione per portare i tre punti a casa. Da monitorare, nel frattempo, le condizioni di Romano e Vallefuoco, usciti malconci dal terreno di gioco.

Tabellino:
ASD Quartograd (4-3-3): 1 Compagnone, 2 Spadera (74’ Savarese), 3 Fruttaldo (54’ D’Ascia), 4 Vallefuoco (46’ Sorriso), 5 Saady, 6 De Vivo, 7 Pisano, 8 Shassah, 9 Monda, 10 Torino (80’ Mangiapia), 11 Romano (36’ Parisi). A disp.: Gaeta, Di Criscio. All.: Iaccarino Luigi

Ponticelli: 1 Cacace (16’ Guadagnuolo), 2 Amato, 3 Incarnato, 4 Mignogna, 5 Guida, 6 Tufo, 7 Pulcrano, 8 Cinque, 9 Colesanti, 10 De Gennaro (68’ Rea), 11 Vitiello (16’ D’Ambrosio). A disp.: De Stefano, Keita, Appierto, Grimaldi. All.: Esposito Carmine
Marcatori: –
Ammoniti: Compagnone, Guadagnuolo, Spadera, Amato, Fruttaldo, Incarnato, De Vivo, Mignogna, Monda, Guida, D’Ambrosio, Rea Espulsi: –
Arbitro: Pepe sez. Nocera Inferiore; 1° ass. Verlezza sez. Caserta, 2° ass. Caputo sez. Benevento
Spettatori: circa 200