MONTE DI PROCIDA – Un guizzo del solito Palma, arrivato alla 21esima segnatura in campionato, decide il derby flegreo tra Monte di Procida e Rione Terra. Il Monte così inanella la quindicesima partita senza sconfitte (ultima sconfitta proprio al Conte contro il Rione Terra) e si candida sempre più come “anti Sibilla”, il Rione Terra dal canto suo non riesce a dare la spallata decisiva alla lotta per la salvezza, ma nulla è compromesso.

LA GARA – Partita bella ben giocata da entrambe le squadre ma con i padroni di casa che hanno mostrato maggiore fluidità di gioco e avuto qualche occasione in più. I ragazzi di mister Ambrosino provano a mettere subito in chiaro le cose, ma gli ospiti si difendono con ordine,con Luigi De Luca adattato a difensore centrale che non fa rimpiangere Stellato e Ursomanno assenti. Con il passare dei minuti la pressione dei padroni di casa si fa pesante il Rione Terra dal canto prova ad alleggerire la pressione con i guizzi di un ispirato Nasti. Dopo qualche occasione di troppo sprecata dai padroni di casa arriva il guizzo del “pistolero” Palma che da centro area fa secco Romano e porta avanti i suoi al riposo. La ripresa si apre con una ghiottisima occasione per il Rione Terra con Tafuto che lacianto in contropiede mette a lato solo davanti a Romano. Con il passare dei minuti i padroni di casa hanno diverse occasioni per chiudere la gara ma mancano di lucidità davanti la porta.

TESTA ALLA PROSSIMA SETTIMANA – Finisce 1 – 0 a Monte di Procida già si pensa alla trasferta di domenica a Bacoli che varrà il primato. Mentre sabato a Pozzuoli arriverà il Massa Lubrense in una partita che potrebbe chiudere il disocorso salvezza per la squadra di De Girolamo