Luigi Artiaco con la maglia del Racale

POZZUOLI – Manca poco alla presentazione ufficiale del progetto “Internapoli – Puteolana” che toglierà i veli mercoledì alle 18 presso l’hotel Gli Dei. Tanti i nomi che girano attorno al prossimo mercato granata, nessuna voce ufficiale tante indiscrezioni. Nomi che vengono dal passato recente granata, come Mario Terracciano e forse quello che è il nome più “roboante” Tommaso Manzo, stella dei recenti campionati di serie D, pupillo di Roberto Righetti.

PUPILLO DEL PRESIDENTE – Ma c’è un’altra punta, puteolana doc, con un passato granata che piace tanto alla “neo Puteolana”, Luigi Artiaco classe 1980, un passato già in maglia granata, quando in C/2 nell’annata 2002/2003, racimolò 14 presenze e 2 reti. Anni poi tra eccellenza e serie D con molte soddisfazioni. Quest’anno Artiaco ha attirato su di se le attenzioni di Di Marino, segnando con la Fortis Trani (che militava nel girone dell’Internapoli) ben 18 reti.

60 GOAL IN TRE ANNI – Oggi Artiaco sarebbe proprio uno dei desideri dell’attuale presidente dell’Internapoli. Artiaco, 32 anni compiuti, lo scorso 28 febbraio, è in un momento positivo da almeno tre stagioni, Luigi infatti viene da 60 reti negli ultimi tre anni, 42 in eccellenza con le maglie di Albalonga e Racale e 18 in D con la Fortis Trani. Proprio l’ultima stagione ha impressionato positivamente Di Marino che vorrebbe il puteolano in maglia granata. Fonti vicine all’attaccante in forza al Trani però paiono gettare acqua sul fuoco, al di la degli aspetti sportivi, infatti Artiaco avrebbe trovato il suo equilibrio in terra pugliese e difficilmente potrebbe decidere di spostare la sua famiglia, chissà che una corte spietata della neo “Internapoli – Puteolana” possa far cambiare idea al forte attaccante.

ANGELO GRECO