Il sindaco Agostino Magliulo

POZZUOLI – Il sindaco di Pozzuoli Agostino Magliulo avrebbe incontrato una delegazione di dirigenti della Sibilla Flegrea Bacoli. L’Ingegnere, noto appassionato di sport ed ex praticante, vorrebbe contribuire a riportare il calcio che conta a Pozzuoli. E così ha sondato il terreno con la dirigenza che sta dando lustro al calcio bacolese, da un decennio, portando la Sibilla nella categoria nazionale, mai esplorata in precedenza.

LA “TRATTATIVA” CONTINUA – Il primo cittadino dei “capoluogo” flegreo dovrebbe incontrare nuovamente mister Carannante e company nei prossimi giorni, con l’intento di compiere dei passi avanti. Al momento non ci sono accordi e intese. Si parte, tuttavia, da una certezza: la denominazione sociale del club della presidentessa Stefania Borredon non può essere modificata per la stagione 2011/12. La Sibilla così è in bilico tra Bacoli e Pozzuoli.

IL MOMENTO STORICO – Pozzuoli è senza squadra cittadina. La storia è nota: la Fc Puteolana 1902 non c’è più. Sono due le uniche realtà di prima squadra, militano in Promozione e in Prima Categoria: la Puteolana 1909 della famiglia Fiore, il Rione Terra del dott. Sergio Di Bonito, che disputano le gare al “Domenico Conte”, in Arco Felice. Nei Campi Flegrei la massima espressione calcistica è la Sibilla Flegrea Bacoli che milita in serie D. Al “Tony Chiovato” non c’è possibilità di disputare la Seconda Divisione, ex serie C2.

IL FUTURO – Per un progetto a lunga gittata, con vista sui Pro, alla Sibilla sanno bene che l’unica soluzione è Pozzuoli, nel contempo potrebbero continuare nell’alveo naturale del “Chiovato”, programmando per una stagione senza patemi d’animo e sulla valorizzazione del proficuo vivaio sibillino. Alla Sibilla riflettono, e a breve comunicheranno la loro scelta.

ANTONIO RUSSO
[email protected]