Carmine Signore, regista della difesa di Sorrentino

POZZUOLI – Finisce 1 – 1 il derby amichevole di fine anno tra Puteolana 1902 e Puteolana 1909. Un’amichevole gradevole ben giocata da entrambe le squadre che non hanno voluto sfigurare in quello che è stato l’ultimo impegno dell’anno.

LE ASSENZE – Sorrentino deve rinunciare a Letizia e Conte ancora alle prese con i problemi muscolari e a Napolitano reduce da un attacco influenzale. Certo il recupero dal primo minuto dell’esterno, per la gara contro il Monos Polis, mentre per Conte e Letizia di prospetta solo uno spezzone di gara. Anche Iumiento deve fare i conti con le assenze, con l’influenza che ha messo fuori causa: Chiocca, D’Alterio, Mirabella e Spinelli.

RITMI BLANDI – L’orario atipico del calcio di inizio (le 9!) influisce naturalmente sui ritmi che tardano a carburare. La prima occasione è per la “909” con Nasti che ben imbeccato in area spara alto. La risposta della compagine di D sta nel palo colpito di testa su angolo da Borrelli. Gli uomini Iumiento si difendono bene e pizzicano in contropiede e proprio da una ripartenza nasce l’inaspettato, ma non immeritato, vantaggio della squadra che milita in promozione. Dalla sinistra Nasti mette un velenoso pallone in mezzo che Ciccarelli trasfroma in rete ben appostato sul secondo palo. La “902” non ci sta a perdere ed alza il ritmo ma la difesa guidata da De Mari e Balestrieri regge il colpo e quando poi gli avanti di Sorrentino arrivano al tiro Compagnone non si fa sorprendere.

Compagnone para il rigore a Lepre

LA RIPRESA – Come è lecito aspettarsi nella ripresa i due allenatori mischiano un po’ le carte. La Puteolana 1902 prova ad impattare, ma si espone al contropiede, ed è Romano che potrebbe raddoppiare, ma sul suo pallonetto è bravo Ciccarelli a deviare in angolo. C’è gloria anche per l’estremo della “909” Compagnone che neutralizza un tentativo dal dischetto di Lepre. Il penalty fallito è il preludio al pareggio che arriva qualche minuto dopo con Perillo che dalla sinistra beffa Esposito, appena subentrato a Compagnone.

BUONE NOTIZIE – La gara termina in parità con entrambi i tecnici che possono ritenersi soddisfatti: Sorrentino può godersi la condizione atletica di Borrelli che pare in decisa salita ed un D’Ascia che mostra un bel carattere per essere un ’95; Iumiento può, dal canto suo, constatare l’ottima forma psicofisica di Maddaluno ed un morale della truppa che appare finalmente alto. Alla ripresa ci saranno due impegni ostici per entrambe la “Puteolane” gli uomini di Sorrentino ospiteranno l’ottimo Monos Polis, che all’andata si impose per 3 – 0. mentre la compagine di promozione se la vedrà sul campo del temibile Sant’Arpino che all’andata al Conte si impose per 2 – 4, in una gara ricca di polemiche.

ANGELO GRECO