Vittoria in trasferta per la Sibilla

FLORIGIUM – BACOLI SIBILLA FLEGREA 0-1

FLORIGIUM: Costagliola, I. Di Meglio, Accurso, Maddalena, De Simone, G. Di Meglio, Conte (1’ st Riccio), Di Spigna (34’ st Palmieri), Marino (1’ st Mattera), Savio, Iannotti. A disp. Castagliuolo, Amoruso,Corrado, Senese. All.Leo

SIBILLA BACOLI: Martucci, De Tommaso, Camillo, Costagliola, Borrino, D’Oriano, Papa, Mastroianni, Liccardi (31’ st Aliyev), Di Matteo (10’ pt Carannante), Cozzolino (27’ st Piccolo). A disp. Di Costanzo, Abbate, Sabatino, Di Paola. All. Nunziata

ARBITRO: Rainone di Nola

RETE: 18’ pt Di Matteo

NOTE: spettatori 200 circa. Al 40’ st Martucci para un rigore a Savio. Ammoniti: Accurso e Palmieri (F); Camillo, Borrino, Mastroianni, Di Matteo (BSF). Rec: 2’ pt e 4’ st

FORIO – La Sibilla espugna il campo del Forio e conquista tre punti fondamentali. Sotto un caldo torrido la squadra allenata da Mister Nunziata comincia la sua partita all’attacco ma si trova di fronte un avversario molto determinato e disposto a concedere pochissimo. La rete che decide l’incontro giunge al 18’ quando la squadra  flegrea usufruisce di un calcio di punizione dal limite dell’area: alla battuta si porta lo specialista Di Matteo che spedisce il pallone direttamente in rete. I padroni di casa provano a reagire ma lo fanno senza troppa convinzione. Si segnalano solo un colpo di testa di Marino con la palla che finisce alta sulla traversa, ed un’occasione nei minuti finali sempre con Marino ma, a portiere battuto e D’Oriano a metterci una pezza.

LA VITTORIA –  Nella ripresa la Sibilla prova a spingere sull’acceleratore e subito conquista la prima occasione da rete al 3’ con Cozzolino che in velocità si porta a tu per tu con Costagliola ma l’estremo difensore isolano è bravo a chiudere lo spazio deviando la palla in calcio d’angolo. E’ ancora Cozzolino a rendersi protagonista al 17’ ma questa volta l’attaccante sibillino si fa raggiungere da un avversario che lo ostacola al momento del tiro e devia la palla in angolo. Sul susseguente corner la palla arriva fuori area a Mastroianni ma la sua conclusione si stampa all’incrocio dei pali. La squadra di Nunziata continua ad attaccare e prima con Piccolo e poi con Camillo va vicinissima al raddoppio. Quasi allo scadere il Florigium guadagna una ghiottissima occasione per pareggiare i conti, quando il direttore di gara assegna il calcio di rigore per un dubbio fallo di mano in area: sul dischetto si porta Savio ma Martucci, da vero e proprio specialista, neutralizza la sua conclusione salvando il risultato.