Luca Borrelli non è bastato ai suoi per vincere la gara

TRANI – Due punti gettati alle ortiche è questa la sentenza di Trani – Puteolana. I granata in vantaggio prima di una rete e poi di un uomo non riescono a battere il Trani e dare così una scossa alla classifica. Sorrentino sorprende un po’ tutti lasciando in panca D’Ascia e lanciando dal primo minuto Fioretti. In attacco le assenze di Napolitano, Murolo e Riccio obbligano la scelta della coppia Letizia – Borrelli.

LA GARA – Eppure parte benissimo la Puteolana che dopo soli 5′ passa in vantaggio con Borrelli abile a trasformare di sinistro un ottimo assist di Letizia. Il Trani non reagisce anzi e la Puteolana ad avere le occasioni più ghiotte, con Letizia tre volte e con Loiacono sul quale è magistrale il portiere pugliese. Si va a riposo sull’1 – 0 per i granata che avrebbero potuto chiudere la gara già nei primi 45′. la ripresa inizia male per la Puteolana che non ha ha la stessa verve ed incisività dei primi 45′, così dopo soli 7′ i pugliesi impattano con un preciso colpo di testa di Giglio che fa secco Ciccarelli. Il gol del Trani è il primo gol dei pugliesi tra le mura amiche dal 28 ottobre, erano 4 mesi infatti che il Trani non segnava in casa. I granata sbandano ma ci pensa Chemi a rimettere in carreggiata gli uomini di Sorrentino facendosi cacciare per una gomitata in area avversaria. I granata trovano energie nuove e provano a riportarsi in vantaggio ma Luongo, Letizia e Scognamiglio non riescono a trovare il vantaggio. All’ultimo minuto di recupero si mette anche la sfortuna a condannare i granata, Letizia prova dal limite il portiere è battuto ma ma la palla incoccia il palo interno ed esce. Questa volta i minuti di recupero non sorridono ai granata.

UN’OCCASIONE PERSA – Due punti persi per i granata per un po’ dio sfortuna ma anche per l’incapacità di mettere a frutto il predominio in campo. Alla fine anche l’impossilità di trovare variazioni dalla panca ha pesato e non poco. Le assenze di Napolitano, Murolo e Riccio hanno fatto si che Sorrentino non abbia potuto pescare tra le riserve le energie giuste per vincere la partita. Ma non possono essere cercate scusanti per una partita che era da vincere e che i granata avrebbero potuto vincere a mani basse se solo fossero stati più freddi in zona gol. Nulla è compromesso ma i tre punti di Trani sarebbero stati vitali per ridare linfa alla classifica.

ANGELO GRECO