di Angelo Greco

Finisce l'avventura 2014/15 per la Puteolana
Finisce l’avventura 2014/15 per la Puteolana

POZZUOLI – Sconfitta 3 – 2 nell’ultimo match dell’anno con il Domenico Conte che per l’ennesima volta diventa terra di conquista. Non c’è fine al peggio per la Puteolana, che saluta la serie D con una disfatta. Il match di oggi era la classica gara di fine stagione che vedeva impegnate una Puteolana già retrocessa e un Potenza con il terzo posto già messo in cassaforte. Carannante schierava una squadra piena di ragazzini: oltre a Follera, al quale è stato rescisso il contratto in settimana, mancavano Sorrentino, Mazzeo, Vallefuoco e Vacca. Per concludere ancora in maniera più indecorosa la stagione i granata hanno schierato in distinta solo 18 giocatori rispetto ai 20 previsti in regolamento, una piccolezza che però ben racconta la stagione puteolana.

 

LA GARA – L’assenza di stimoli ed il caldo fa si che la gara abbia ritmi letargici ed il vantaggio potentino arriva grazie al solito fallo di rigore di Fiore. A trasformare dal dischetto è Lolaico. I granata pareggiano a metà prima frazione con Signore che di testa sfrutta un angolo: 1 – 1 sul con il quale di chiude la prima frazione, non prima dell’espulsione di Palumbo che si buttare fuori per un colpo a gioco fermo ai danni di Fiore. La ripresa è lenta come la prima frazione, sebbene in 10 il Potenza fa la gara e a 15′ dal termine Viola viene atterrato in area: è il secondo rigore di giornata. Sul dischetto va lo stesso Viola che fa 2 -1. Proprio come nel primo tempo il Potenza passa grazie ad un rigore prima del pareggio di Signore che di testa da azione d’angolo. Siamo sul 2-2. Ma il pareggio non accontenta gli ospiti che tornano in avanti con Ceccani abile a sfruttare un errore di Ifregerio. Si chiude dunque con l’ennesima sconfitta la stagione della Puteolana 1902

 

IL FUTURO – A parlare a fine gara è il direttore sportivo Carmine Ennio che chiede scusa per la stagione appena conclusa e accende una speranza per il futuro indicando nel prossimo bando di assegnazione dello stadio comunale una chance per fare calcio a Pozzuoli. Ma c’è un particolare che gli addetti ai lavori e i tifosi non dovrebbero sottovalutare: la gestione di un impianto come quello del Conte richiede degli impegni economici immediati che l’attuale presidente della Puteolana, Gennaro Capuano, da solo non può permettersi, come egli stesso ha dimostrato durante la stagione chiedendo “aiuti” al comune. Come si può pensare, in mancanza di liquidità, di poter sostenere i costi per la ristrutturazione della struttura, per allestire un settore giovanile e una scuola calcio senza i quali non avrebbe senso accollarsi la gestione del Conte? Ai posteri l’ardua sentenza….

 

TABELLINO

PUTEOLANA 1902: Ifregerio, Matino, Corrado, Carezza, Fiore, Signore, La Torre (89′ Paradisone), Biondi, Babù, Ammendola (79′ Casaburi), Manna. Panchina: La Licata, Valle, Varriale, Fernandes, Casaburi, Fiorillo. All. Carannante

POTENZA: Napoli, Lolaico, Foscolo, Amendola (53′ Pellegrino), Cianni (20′ Palumbo), Posillipo, Akuku (59′ Catanese), Viola, Vaccaro, Caraccio, Cecconi. Panchina: Demitri, Catanese, Di Denso, Lauria, Schettino, Sicignani, Sormian. All. Giacomarro.

Reti. 22′ Lolaico (PZ)(Rig.) 25′ Ammendola (P), 75′ Viola (PZ)(Rig), 81′ Signore (P), 88′ Cecconi (PZ)

Note: espulso Palumbo (PZ) al 24′ Ammoniti: Ammendola (P), Amendola (PZ)

Arbitro: Cosso (RC), Gregorio (BA), Mittica (BA)