PIMONTE – I granata in trasferta vincono con un largo 0-3, in un match caratterizzato da un monologo assoluto della Puteolana.

IL PRIMO TEMPO – Partenza con ritmi lenti, ma dopo appena 15′ i puteolani diventano pericolosi: da un batti e ribatti in area arriva a colpo sicuro Granata che calcia a porta ma il portiere De Gennaro compie un miracolo evitando il gol del vantaggio degli ospiti. Al 35′ Manzo pennella un assist perfetto per Idigbogu, che taglia la difesa, e con un perfetto pallonetto il pallone si insacca alle spalle dell’estremo difensore De Gennaro che nulla può, Puteolana in vantaggio. Il primo tempo scorre senza particolari emozioni, senza minaccie particolari per la porta di Compagnone e De Gennaro.

IL SECONDO TEMPO – La seconda frazione di gioco parte con una mischia in area granata con il portiere Compagnone che riesce a bloccare la palla sulla linea prima che entri, al 5′ giunge però il gol del raddoppio della Puteolana: da un’incertezza della difesa del Santa Maria La Carità,  Manzo si inserisce dalla sinistra e batte il portiere sul primo palo. Da questo punto la Puteolana ha il totale controllo dalla partita, al 35′ su cross di Manzo dalla sinistra, arriva in corsa Agrillo che in volo batte il portiere avversario calando il tris al Santa Maria La Carità. Il match si chiuderà sullo 0-3, con una Puteolana che conquista 3 punti fondamentali in chiave salvezza.

TABELLINO.

SANTA MARIA LA CARITA’: De Gennaro, Di Vuolo ’98, Mastellone ’97, Ruocco, Liguori K, Vizziato (26’st Fontanella ’97), Santonicola ’99(34’st Vicinanza ’99), D’Auria ’97(1’st Grillo), Vitiello, Raffone VK, Somma ’97. A disposizione: Formisano, Sorrentino, La Mura, Paciello. Allenatore: Raffaele De Risi.

PUTEOLANA 1909: Compagnone, Gritti, Filagrossi Ambrosino (36’st Riccio I. ’97), Cangiano, Raiano ’97, Esposito, Granata ’99(17’st Agricco ’98), Casale, Riccio M.(12’st Trincone C.), Manzo, Idigbogu ’99. A disposizione: Trincone A., Buonfino ’99, Broscritto ’99. Allenatore: Gennaro Fiore.

Reti: 35’pt Idigbogu, 5’st Manzo, 35’st Agrillo.

Ammoniti: Liguori, Cirillo, Raffone, Filagrossi Ambrosino.

Espulsi: Grillo, Mastellone (dopo il fischio finale).