La Presidentessa Stefania Borredon lascia dopo anni di presidenza

BACOLI – Dopo tanto silenzio il botto. La Sibilla c’è, nuovo nome, nuovi soci e nuovo futuro. Dopo 10 anni al timone dei flegrei, lascia la famiglia Lucci: al loro posto ecco che subentra la cordata di imprenditori messi assieme dal duo Carannante – Dell’Annunziata, con il primo che tornerà a sedere in panca ed il secondo farà da direttore sportivo. Cambia anche la denominazione della società, non più Sibilla Flegrea ma “Sibilla Soccer”, una soluzione questa che garantirebbe la risoluzione della “grana Chiovato”. Ripartendo da zero dunque e senza accollarsi i i debiti che la passata società aveva accumulato con il Comune di Bacoli.

IL PRIMO PASSO – Depositata l’iscrizione per il prossimo campionato d’Eccellenza ora c’è da comporre una squadra. C’è ancora da capire quali saranno le ambizioni del nuovo sodalizio bacolese, certo è che Carannante ha un suo “appeal” come tecnico e ciò potrebbe garantire l’interesse di molti giocatori di categoria. Per ora la buona notizia è che il calcio all’ombra del Castello di Baia è salvo.

 

ANGELO GRECO