Di Imbriaco l'occasione più ghiotta dei granata

POZZUOLI – La Puteolana ancora una volta non riesce a sfatare il tabù “Conte”. Risale infatti a tre mesi fa contro il Campania, l’ultima vittoria in casa firmata dagli uomini di mister Sorrentino. Da quel 3 a 0 sono poi seguiti quattro pareggi e una sconfitta, se sei considera che la gara con l’Ischia dovrà essere ripetuta per errore tecnico dell’arbitro.

LA GARA – Nessuna sorpresa in formazione. Al centro della difesa, al posto di D’Agostino squalificato e capitan Signore ancora infortunato, Imbriaco affianca Luongo, mentre in attacco Riccio ancora una volta riesce a scalzare Borrelli, quale partner d’attacco di Letizia dal primo minuto. La Puteolana parte subito forte. Al 10’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo Luongo sfiora di testa la rete. Poco dopo è Scognamiglio, su passaggio di Letizia, a calciare fuori da posizione piuttosto favorevole. Al 30’ la prima occasione targata Battipagliese. Dopo una galoppata sull’out sinistro, Odierna mette al centro, dove Di Vece spreca malamente a porta vuota. Passano cinque minuti e la Puteolana reclama un calcio di rigore, per una spinta piuttosto evidente subita da Riccio. Un ultimo sussulto, prima della fine del primo tempo, lo regala Letizia. Il numero 10 granata dopo aver superato alcuni avversari, entra in area di rigore ma il suo tiro a giro non riesce a sorprendere Carotenuto.

IL SECONDO TEMPO – La ripresa si apre subito con una novità in casa granata. Borrelli sostituisce in avanti Riccio. Ed è proprio lo stesso Borrelli, a rendersi subito pericoloso con un tiro di sinistro che termina di poco a lato. La Puteolana vuole vincere la partita, ed in questa direzione vanno i cambi effettuati da mister Sorrentino, che al 20’ viene espulso per proteste. Murolo per Loiacono e Conte per Lepre, con il solo Scognamiglio a reggere le sorti del centrocampo. Al 21’ da una punizione dai 25 metri il tiro di Napolitano fa la barba al palo della porta difesa dall’estremo difensore bianconero. Puteolana che rischia di pagare cara la super trazione offensiva. Infatti al 26’ Odierna a tu per tu con Ciccarelli, calcia la palla sul palo, con la sfera che subito dopo danza sulla linea di porta prima di finire fuori. Al 43’ la Battipagliese, che fino a quel momento ha retto bene il pressing granata rendendosi pericolosa in più di un’occasione, resta in dieci uomini a causa dell’espulsione per doppia ammonizione di Fariello. Sul susseguente calcio di punizione, Imbriaco con uno spettacolare colpo di tacco  sembra regalare i tre punti ai granata ma Carotenuto è miracoloso. Nei minuti di recupero da segnalare l’ennesima ammonizione per simulazione di Antonio Letizia.

GENNARO VOLPE