Gli azzurri voglio continuare la loro corsa anche lontani dal Conte

POZZUOLI – Il Rione Terra domenica scorsa al Conte ha ripreso la marcia dopo lo stop di Fratta e non vuole certo fermarsi. I puteolani domani sono attesi dalla trasferta di Parete contro il Calcio Europa, assetato di punti salvezza. All’andata al Conte il Rione Terra passeggiò sugli avversari 4 – 0 con una doppietta del solito Ginestra ed una doppietta, dell’allora partner di attacco Quartulli. Sebbene le squadre siano divise da ben 27 punti di distacco (41 il Rione Terra, 27 il Calcio Europa), quella di Parete è una trasferta certo da non sottovalutare infatti è proprio tra le mura amiche che i casertani vogliono costruirsi la salvezza.

UNA BUONA DIFESA – Se l’attacco del Calcio Europa può tranquillamente definirsi sterile (solo 14 reti all’attivo), la difesa è il loro punto di forza, infatti i casertani hanno un passivo di sole 27 reti subite, risultando essere la migliore difesa delle ultime 7 in classifica. Difesa però che non aumenta la propria efficacia in casa, infatti tra le mura amiche i casertani hanno subito 14 reti una di meno delle prestazioni effettuate lontano dal terreno di amico.

IL COLPO DEL FUORICLASSE – Sarà compito di Ginestra e compagni scardinare il muro difensivo che ergeranno i padroni di casa. Proprio un colpo a sorpresa del trio Del Giudice – Ginestra – Tafuto potrebbe sbloccare la gare e metterla in discesa per gli uomini di Sarnacchiaro, che fino ad oggi hanno dimostrato di saper giocare per tutti i 90′ a buona intensità, risolvendo anche nel finale gare che parevano complicarsi. L’obiettivo a Parete è senza dubbio vincere per consolidare il secondo posto in classifica e difenderlo dagli attacchi del San Marco Evangelista e Pianurese, magari mettendo un po’ di pressione alla capolista Fontanelle, sperando che i cugini del Monterusciello possano giocare uno scherzetto alla corazzata del Rione Sanità.

ANGELO GRECO