QUARTO– Viene deciso su calcio di rigore il derby valido per la 2a giornata del girone B di Promozione tra Quartograd e Rione Terra. Ad esultare, al termine di una partita equilibrata e molto intensa, è la compagine puteolana che grazie ad un penalty trasformato da Antonio De Luca, migliore in campo non solo per il gol decisivo, può così festeggiare la prima vittoria in campionato.

LA GARA– Al “Giarrusso” di Quarto avvio di gara piuttosto lento, complice il caldo torrido e diverse assenze da ambo i lati. Mister Iaccarino, per il Quartograd, deve rinunciare al suo metronomo Vallefuoco e la manovra azulgrana ne risente; tra le fila dei gialloblu, invece, out due pezzi da novanta quali Ursomanno e Tafuto ma mister De Girolamo, come si evince dal risultato finale, ha ottime risposte dai sostituti. La prima emozione al 26′ è di marca ospite: Gioiello da pochi passi può colpire ma la difesa del Quartograd si salva. Al 35′ è ancora il Rione Terra ad andare vicino al gol: Nasti si ritrova a tu per tu con Compagnone, ex di giornata, ma l’estremo difensore è bravo in uscita. Puteolani spreconi e poco prima dello scadere del rientro negli spogliatoi sono i padroni di casa con Gonzales ad andare vicino alla rete: bellissima l’azione del numero 7, ma la sua conclusione si infrange sul palo.

L’EPISODIO CHIAVE NELLA RIPRESA–  In apertura di ripresa rischia ancora il Quartograd che dà segni di cedimento: in ripartenza il Rione Terra può colpire ma prima Lanuto poi subito dopo Nasti non riescono a superare un attento Compagnone. Al 69′ l’episodio che cambia la storia del match. Retroguardia dei padroni di casa sbilanciata, Nasti si invola e questa volta Compagnone, in procinto di essere superato, lo mette giù: rigore. Gli azulgrana protestano a lungo ma dal dischetto Antonio De Luca è impeccabile e porta in vantaggio i suoi. Spalle al muro la formazione di Iaccarino, allontanato per proteste sul finire del primo tempo, d’orgoglio reagisce. Capitan Monda e compagni alzano il proprio baricentro ma il Rione Terra in difesa è insuperabile, o quasi: unico brivido all’88’ quando Monda manda di poco alto dopo aver scavalcato Onofrio, estremo difensore degli ospiti. Nel finale il Quartograd, in dieci uomini per via dell’espulsione di De Vivo, ci crede ma al triplice è la squadra di De Girolamo ad esultare per tre punti già pesanti.

TABELLINO

Quartograd – Rione Terra 0 – 1

ASD Quartograd (4-3-3): 1 Compagnone, 2 Parisi Ant. (58’ De Vivo), 3 Fruttaldo (89’ Vingelli), 4 Silvestro (67’ Sorriso), 5 Saady, 6 Spadera, 7 Gonzales, 8 Baiano (61’ Di Criscio), 9 Monda, 10 Torino, 11 Parisi Andrea. A disp.: Gaeta, Intignano, Frattini. All.: Iaccarino Luigi

Rione Terra: (4-4-2) 1 Onofrio, 2 Volpe F. (75’ Arborino), 3 Del Giudice M., 4 Lanuto, 5 De Luca A., 6 D’Oriano, 7 Sacco (52’ Colandrea), 8 De Luca L., 9 Gioiello (65’ Volpe S.), 10 Di Roberto, 11 Nasti. A disp.: Del Giudice G., D’Arco, Imparato, Carnevale. All.: De Girolamo Massimiliano

Marcatori: De Luca A. 70’

Ammoniti: Compagnone, Fruttaldo, Monda, Torino, Parisi Andrea Espulsi: 95′ De Vivo (rosso diretto per fallo da ultimo uomo), Iaccarino (allenatore, allontanato dalla panchina), Frangioni (dirigente, allontanato dalla panchina)

Arbitro: Fantaccione di Caserta; 1° ass. Martinelli, 2° Sorrentino di Castellammare di Stabia

Spettatori: circa 200