Il ritrovato smalto in zona gol sarà una marcia in più per gli azzurri nei play off

POZZUOLI – Finita la regular season il Rione Terra è in clima play off. Dopo la vittoria di sabato scorso e la qualificazione agli spareggi promozione, 8 lunghe giornate senza match attendono azzurri di Pozzuoli. Giorni non certo di relax che serviranno ai puteolani per preparare al meglio la sfida contro il temibilissimo Ponticelli. I napoletani dopo un inizio di campionato a dir poco balbettante hanno ingranato la quinta e si sono qualificati alla post season come terza. Gara secca sabato 8 giugno in casa dei napoletani, in caso di pareggio al termine dei 90’ non ci saranno i supplementari ma si andrà direttamente ai calci di rigore, la vincente poi sfiderà il San Marco Evangelista già qualificata per la finale e certa (forte della sua seconda posizione) di giocarsi lo spareggio in casa, con la stessa identica formula: calci di rigore dopo i 90’.

UN RIONE TERRA IN SALUTE – Nonostante la forza di entrambi gli avversari, mister Sarnacchiaro sa che quando si giocano match secchi può accadere di tutto e l’occasione per volare direttamente in Promozione è troppo ghiotta. Quindi all’Ideal Camping di Licola si lavora sodo per arrivare ai due match nel miglior modo possibile. Quindici giorni di pausa sono ottimi per settare la condizione atletica in vista dei due match. Il Rione Terra, dalla sua, ha la “leggerezza” di chi è consapevole di non essere la favorita, lasciando tutta la pressione sul Ponticelli prima e (sperando nella qualificazione) sul San Marco poi. Gli ultimi due match di campionato hanno regalato un Rione Terra in salute soprattutto in zona rete: prima dei match con Albanova e Chiaja Roboris gli azzurri soffrivano di una pericolosa sterilità offensiva con le reti che venivano solo da calci piazzati. Negli ultime due match invece sono arrivate 11 reti (tutte su azione) siglate da 5 marcatori differenti.

 

ANGELO GRECO