Salvatore Ginestra suona la carica Rione Terra

POZZUOLI – Dopo aver strappato i primi 3 punti sul campo dell’Anacapri, compiendo quasi un’impresa, il Rione Terra, per la 2° gara di campionato, ospiterà l’Ardor Qualiano. Domenica mattina allo stadio “Domenico Conte” (ore 11), i ragazzi di Mister Scamardella sono chiamati a dare continuità a quanto di buono fatto vedere sull’isola azzurra. Nonostante il pesante K.O. infrasettimanale di Coppa Italia, in realtà poco più di un allenamento per i biancazzurri già eliminati, la testa di squadra e società è già proiettata al prossimo impegno casalingo. Si punta ad accumulare ulteriore fieno in cascina sull’onda della travolgente vittoria dell’esordio.

 

GLI ANIMI DELLA VIGILIA – Il dg Domenico Catapano è fiducioso: «Vogliamo riscattare la “scoppola” rimediata in Coppa. Diciamo che per noi è stato un allenamento per testare i nostri Under. Sono stati commessi degli errori, lavoreremo proprio per limarli. L’allenatore si è fatto sentire negli spogliatoi, i ragazzi non devono mollare mentalmente. C’è entusiasmo in vista del campionato ma l’imperativo è mantenere alta la concentrazione e rimanere umili.– continua il DG- Per il match di domenica rientreranno dalle rispettive squalifiche Aiello e De Felice ma mancherà Stellato che è ancora alle prese con uno stiramento». Il leader, Capitan Ginestra, è pronto per il bis: «Domenica ci aspetta una gara tosta, loro sono una buona squadra con nomi importanti. Tuttavia affronteremo la partita a viso aperto, consci del nostro potenziale. Da capitano e da puteolano, la prima al “Conte” la voglio vincere-chiusura sul mister-Abbiamo un ottimo rapporto con lui ed è sempre pronto a motivarci.»

 

UN OCCHIO AGLI AVVERSARI – Infine un occhio all’avversario: l’Ardor Qualiano , che ha perso la prima in casa contro la Pro Pagani per 2-3, punta ad un campionato tranquillo. Due flegrei le possibili minacce: Antonio Trovato, centrocampista, ex Puteolana 1902 e Marco Maniero, attaccante nonché fratello di Riccardo, attualmente al Pescara in B.

 

ANTONIO CARNEVALE