Un'esultanza del Quarto

QUARTO – Si sbloccano gli attaccanti ed il Quarto riacciuffa la vetta del girone A della promozione campana. Complice la sconfitta della Frattese, la vittoria 3 – 0 di questa mattina degli uomini di Amorosetti ai danni del San Felice ha consentito ai flegrei di riprendersi il meritato primato. Eppure il match non è stato facile come il roboante risultato racconta, infatti gli azzurri hanno sbloccato la gara solo nella ripresa. Per tutto il primo tempo il possesso palla dei quartesi sbatte sul muro eretto dai casertani.

D’AURIA IN CATTEDRA – Nella ripresa la svolta avviene al 19′ quando D’Auria si inventa un gol da autentico fuoriclasse, calciando un angolo direttamente in angolo sul palo lontano facendo secco il portiere ospite. Il raddoppio vede ancora protagonista D’Auria che dopo una cavalcata della sue crossa per Tucci che impatta bene ma copisce il palo, sul pallone di avventa Palma ed è+ 2 – 0. il terzo gol arriva in pieno recupero al 47′ è D’Auria a mettere dentro in tap in una respinta su un tiro di Palma. È durato solo tre giorni l’esilio dal Quarto della vetta, una risposta di forza e carattare al primo vero schiaffo che la corazzata di Amorosetti ha subito in questa nuova esperienza, ora è facile pensare che il finale del campionato sarà sul velluto.

TABELLINI

Nuova Quarto Calcio: Navarra, Santangelo, Gramegna, Aprile, Pirozzi, Zinno, Di Maio(dal 12’ st Andreozzi), De Gennaro P.(dal 5’ st Cardinali), D’Auria, Palma, Tucci (dal 36’ st Picco). A disposizione: Sena, Ucciero, Passaro, De Gennaro D. Allenatore: Amorosetti

Real San Felice: Ciontoli, Falco, Lo Prete, D’Inverno, Solli, Nostrale, Ferrara (dal 12’ st Nutile), Savarese, Esposito)dal 29’ st Ddedosa Ade), Ottaiano, Della Marca (dal 41’ st Sito). A disposizione: Buonocore, De Chiara, Guadagno, Romano. Allenatore: Tarantino

Arbitro: Acampora di Ercolano
Assistenti: Sannino – Terracciano di Napoli
Reti: 19’ st e 47’st D’Auria, 31’ st Palma.
Note: Spettatori 550 circa. Ammoniti: Cardinali e Ferrara. Espulso al 33’ st  per doppia ammonizione Ottaiano.

ANGELO GRECO