SAN GIORGIO A CREMANO – Sconfitta in trasferta per il Monte di Procida Calcio, che perde per 2-0 contro il San Giorgio, allo Stadio “Paudice”. Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca soprattutto perché i gol dei padroni di casa giungono per via di due errori difensivi dei gialloblù. Una gara sostanzialmente equilibrata, con il San Giorgio più cinico che ha saputo approfittare delle incertezze montesi.

IL PRIMO TEMPO – Passando alla gara al 5’ è Capitan Di Matteo che insedia la porta granata, con un tiro centrale parato dal portiere. Qualche minuto più tardi, al 9’, Franco Palma diviene autore di un tiro che va di poco fuori. Ma al 16’ è il San Giorgio ad andare in vantaggio sfruttando un errore difensivo montese: Ioio diviene autore di un tiro potente di Ioio, sul quale nulla può il portiere gialloblù Casolare, siglando l’1-0 per i granata. La gara, nonostante il vantaggio dei padroni di casa, è sostanzialmente equilibrata senza emozioni da ambo i lati: al 35’ per il Monte di Procida, cerca di accorciare le distanze Valoroso, con un tiro destro ma Capece para sicuro. Ma un minuto dopo, al 36’, giunge il raddoppio per il San Giorgio ad opera di Carnicelli che con un potente tiro destro, realizza il 2-0.  Al 46’, in piena fase di recupero, viene annullato un gol al Monte di Procida per un fallo dubbio di un difensore gialloblù. Il primo tempo termina sul 2-0.
IL SECONDO TEMPO – Il secondo tempo si apre con i padroni di casa che conquistano una punizione insidiosa dai 25 metri circa, realizzata da Vitagliano che prende la traversa alta. Un minuto più tardi al 3’, il neo entrato Lucignano diviene autore di un tiro insidioso respinto in angolo, e proprio dall’angolo conquistato che lo stesso Lucignano diviene autore di un bel colpo di testa che va di poco fuori. Al 6’ Lucignano apre per Di Matteo, che calcia costringendo il portiere Capece a rifugiarsi in angolo. Al 18’ rosso diretto per Polverino per pugno ad Esperimento, i granata restano in dieci uomini.  Al 20’ Palma diviene autore di un colpo di testa ma blocca Capece. Occasioni timide per il Monte di Procida, che non riesce a sfruttare la superiorità numerica. Il match scorre, con ritmi calanti negli ultimi minuti di gioco. Nonostante la vivacità regalata ai gialloblù dall’ingresso in campo di Lucignano, la gara termina per 2-0.
L’AMAREZZA DI MAZZIOTTI – Alla fine gara il tecnico Marco Mazziotti, dichiara: «Abbiamo in pratica regalato il primo tempo a loro, e di questo me ne dispiace, abbiamo commesso due errori e da lì sono arrivati i gol per il San Giorgio. Resta l’amarezza di non aver sfruttato bene le occasioni a nostro favore, sullo scadere del primo tempo credo che il gol non doveva essere annullato. È un peccato perdere i punti così, soprattutto per una squadra che come noi, punta alla salvezza».
TABELLINO
SAN GIORGIO (4-3-3): Capece, Pelluzzi ’01, Pollice ’98, Carbonaro, Polverino VK, Vitagliano K, Esposito P. ’99 (33’ st Castagna ‘01)’99, Porcaro, Ioio(23’st Viscovo), Perna(33’Loiacono) , Carnicelli. A disposizione: Cinquegrano ’99, Esposito S. ’98, Di Micco, Siciliano. Allenatore: Carlo Ignudi.
MONTE DI PROCIDA(4-3-3): Casolare ’00, Petruccio ’98(1’st Barretta ‘99), Esperimento, Caputo, Punziano, Autiero(44’st Carrano ’99) , Valoroso(15’st Raia), Attanasio ’00, Capuano(1’st Lucignano ‘98), Di Matteo K(44’ st Coppola), Palma VK.
MARCATORI: 16’pt Ioio, 36’pt Carnicelli
ANGOLI SAN GIORGIO: 4
ANGOLI MONTE DI PROCIDA: 6
AMMONITI: Capuano, Esperimento, Raia, Esposito P.,
ESPULSO: Polverino
RECUPERI: 2’pt, 4’st
ARBITRO: Domenico Mallardi (Bari)
ASSISTENTE N.1: Francesco Iannello (Nocera Inferiore)
ASSISTENTE N.2: Salvatore Gambino (Nocera Inferiore)
SPETTATORI: 200 CIRCA